Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 667 del 25/11/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 667 Anno 2016
Presidente: BIANCHI LUISA
Relatore: PICCIALLI PATRIZIA

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
DAMBRA ANTONIO N. IL 17/11/1966
avverso la sentenza n. 64/2014 TRIB.SEZ.DIST. di ANDRIA, del
23/10/2014
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. PATRIZIA PICCIALLI;

Data Udienza: 25/11/2015

Fatto e diritto

DAMBRA ANTONIO ricorre avverso la sentenza di cui in epigrafe che lo ha riconosciuto
colpevole del reato di guida senza patente.

Contesta il giudizio di responsabilità, riproponendo la tesi già respinta dal giudice basata

Invoca una riduzione del trattamento sanzionatorio e il beneficio della sospensione
condizionale della pena.

Il ricorso è manifestamente infondato.

Quanto al motivo afferente il giudizio di responsabilità si propone una questione di fatto,
comunque risolta in diritto in modo corretto.

Inaccoglibile è anche la doglianza sul trattamento sanzionatorio, determinato del resto in
misura prossima ai minimi edittali.

Il beneficio della sospensione condizionale è stato già concesso.

Alla inammissibilità del ricorso, riconducibile a colpa del ricorrente (Corte Cost., sent. 713 giugno 2000, n. 186), consegue la condanna del ricorrente medesimo al pagamento
delle spese processuali e di una somma, che congruamente si determina in mille euro, in
favore della cassa delle ammende.

P. Q. M.
dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese
processuali e della somma di euro 1000,00 in favore della cassa delle ammende.
Così deciso in data 25 novembre 2015

Il Consigliere estensore

sull’asserito possesso di foglio rosa.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA