Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 51035 del 02/12/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 3 Num. 51035 Anno 2015
Presidente: MANNINO SAVERIO FELICE
Relatore: MENGONI ENRICO

ORDINANZA

nel procedimento nei confronti di
Natalicchio Maria Concetta, nata a Foggia il 3/12/1988

udita la relazione svolta dal consigliere Enrico Mengoni;
udite le conclusioni del Pubblico Ministero, in persona del Sostituto
Procuratore generale Paolo Canevelli, che ha concluso per la correzione
dell’errore materiale;

RITENUTO IN FATTO

1. Con sentenza del 5/3/2015, questa Terza sezione annullava parzialmente
la pronuncia emessa 1’11/10/2013 dalla Corte di appello di Bari nei confronti
di Maria Concetta Natalicchio, rinviando allo stesso Ufficio per la conversione
della pena; dichiarava inammissibile, nel resto, il ricorso.
2. Rilevato che, nel ruolo di udienza pubblica, il dispositivo della sentenza
era indicato quale “annulla la sentenza impugnata limitatamente alla
conversione della pena detentiva. Dichiara inammissibile il ricorso nel resto”,
senza indicazione dell’Ufficio di rinvio, quale un’altra sezione della Corte di
appello di Bari.

Data Udienza: 02/12/2015

3. Ritenuto che trattasi di un mero errore materiale, emendabile – peraltro
in senso favorevole alla ricorrente – per il tramite del procedimento di
correzione di cui all’art. 130 cod. proc. pen..

P.Q.M.

Dispone la correzione del ruolo di udienza pubblica del 5/3/2015, R.G.
43233 del 2014, ricorrente Natalicchio Maria Concetta, nel senso che le

pena detentiva. Dichiara inammissibile il ricorso nel resto” siano sostituite
dalle seguenti: “Annulla la sentenza impugnata limitatamente alla
conversione della pena detentiva con rinvio ad altra sezione della Corte di
appello di Bari. Dichiara inammissibile il ricorso nel resto”.
Manda alla cancelleria per le necessarie annotazioni.
Così deciso in Roma, il 2 dicembre 2015

nsigliere estensore

Il Presidente

parole “Annulla la sentenza impugnata limitatamente alla conversione della

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA