Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 48605 del 05/11/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 48605 Anno 2015
Presidente: PAOLONI GIACOMO
Relatore: CITTERIO CARLO
Data Udienza: 05/11/2015

ORDINANZA

– Presidente – Rel. Consigliere – Consigliere – Consigliere – Consigliere –

ha pronunciato la seguente
ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
MAHMOD MUSTAFA’ N. IL 04/03/1979
avverso la sentenza n. 337/2015 TRIBUNALE di LUCCA, del
06/02/2015
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. CARLO CITTERIO;

REGISTRO GENERALE
N. 23018/2015

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:
Dott. GIACOMO PAOLONI
Dott. CARLO CITTERIO
Dott. ORLANDO VILLONI
ANGELO CAPOZZI
Dott.
Dott.
EMANUELE DI SALVO

23018/15 RG

1

ORDINANZA
RAGIONI DELLA DECISIONE
1. Avverso la sentenza di applicazione della pena, deliberata dal
Tribunale di LUCCA in data 6.2.15 per reato di evasione, ricorre l’imputato

favorevole della pena.

2. Il ricorso è inammissibile, perché il motivo è diverso da quelli
consentiti in sede di legittimità.
Consegue la condanna del ricorrente al pagamento delle spese
processuali e della somma di euro 1500 alla Cassa delle ammende, equa al
caso.

P.Q.M.
Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al
pagamento delle spese processuali e della somma di euro 1500 in favore
della Cassa delle ammende.
Così deciso in Roma, il 5.11.2015

MAHMOD MUSTAFA’ con atto personale chiedendo rideterminazione più

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA