Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 48564 del 05/11/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 48564 Anno 2015
Presidente: PAOLONI GIACOMO
Relatore: VILLONI ORLANDO

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
LUNGARI GIOVANNI N. IL 02/09/1974
avverso la sentenza n. 1115/2015 TRIBUNALE di VELLETRI, del
30/03/2015
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. ORLANDO VILLONI;

Data Udienza: 05/11/2015

Motivi della decisione
Con la sentenza indicata in epigrafe, il Tribunale di Velletri in composizione monocratica, su
richiesta dell’imputato concordata con il PM, ha applicato a Lungari Giovanni ai sensi dell’art.
444 cod. proc. pen. la pena di quattro mesi e venti giorni di reclusione per i reati di resistenza
a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate (artt. 337, 61 n.2, 582, 585, 576 cod. pen.).

Tanto premesso, si osserva che l’impugnazione si rivela inammissibile, atteso che, concordando con il PM la pena da applicare, l’imputato ha rinunziato a ogni deduzione concernente sia il
merito dell’imputazione sia la misura della pena.
Alla dichiarazione d’inammissibilità dell’impugnazione segue, come per legge, la condanna del
ricorrente al pagamento delle spese processuali e al versamento di una somma in favore della
cassa delle ammende, che stimasi equo quantificare in € 1.500,00 (millecinquecento).

P. Q. M.

dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali
e della somma di € 1.500,00 (millecinquecento) in favore della cassa delle ammende.
Roma, 5 novem re 2015

Contro la sentenza ha proposto ricorso per cassazione l’imputato, deducendo l’applicazione di
una pena eccessiva, anche a causa del mancato riconoscimento delle circostanze attenuanti
generiche.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA