Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 46512 del 15/10/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 3 Num. 46512 Anno 2015
Presidente: SQUASSONI CLAUDIA
Relatore: DI STASI ANTONELLA

SENTENZA

sul ricorso proposto da MENDY ERICH, nato in Gabon il 15.10.1987

avverso la sentenza del 23.5.2014 della Corte di Appello di Genova
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere dott.ssa Antonella Di Stasi;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale dr.
Giulio Romano, che ha concluso chiedendo l’annullamento con rinvio;

Data Udienza: 15/10/2015

RITENUTO IN FATTO

1. Il Tribunale di Genova, aveva dichiarato MENDY ERICH colpevole del reato
di cui all’artt. 73 comma 5 d.P.R. 9 ottobre 1990 n. 309 per aver ceduto ad Angiola
Nicola 1,5 gr lordi di cocaina suddivisa in tre nonché colpevole del reato di cui
all’art. 495 cpc per aver falsamente dichiarato agli ufficiali di Pg, che stavano
redigendo il processo verbale di arresto in flagranza per il reato di cessione di
stupefacenti, di essere minore di anni 18, mentre dagli accertamenti effettuati

unificati sotto il vincolo della continuazione, lo aveva condannato alla pena di mesi
sei di reclusione ed euro 2000,00 di multa, oltre al pagamento delle spese
processuali.
La Corte di Appello di Genova, pronunciando nei confronti dell’odierno
ricorrente MENDY ERICH riformava parzialmente la sentenza del Tribunale di
Genova resa in data 18.12.2013 riducendo la pena inflitta a mesi 5 e gg 10 di
reclusione ed euro 1600,00 di multa, sostituendo la pena detentiva con la libertà
controllata per mesi 10 e gg 20 e confermando nel resto.

2. Avverso tale provvedimento ha proposto ricorso per Cassazione Mendy
Erich, a mezzo del proprio difensore di fiducia, deducendo il motivo di seguito
enunciato nei limiti strettamente necessari per la motivazione, come disposto
dall’art. 173 comma 1, dísp. att. cod. proc. pen:
– erronea applicazione dell’art. 73 DPR 309/90 nonché carenza assoluta di
motivazione in ordine alla rideterminazione della pena ai sensi dell’art. 606,
comma 1 lettere b) ed e), cod. proc. pen..
Il ricorrente deduce che la Corte di Appello rilevava che il primo giudice aveva
applicato il minimo edittale della pena prevista dall’art. 73 comma V cpp e
dichiarava di voler adeguarla al nuovo minimo edittale previsto dalla novella
legislativa (L 79/2014).
Tuttavia al momento di determinare la pena base sulla quale operare gli
aumenti e le riduzioni derivanti dalle circostanza applicate, la Corte territoriale
irrogava erroneamente una pena base di mesi 10 e giorni 15 di reclusione,
superiore al nuovo minimo edittale.
Chiede, pertanto, l’annullamento della decisione impugnata con tutte le
conseguenze di legge.

CONSIDERATO IN DIRITTO

1.11 motivo di ricorso è fondato.

presso il locale nosocomio emergeva che aveva un’età scheletrica superiore e,

Il Giudice di appello, nella rideterminazione della pena, pur affermando di
voler applicare il minimo edittale, ha erroneamente applicato quale minimo della
pena base prevista per il reato di cui all’art. 73 comma 5d.P.R. 9 ottobre 1990 n.
309 mesi 10 di reclusione ed euro 2400,00 in luogo di quello legislativamente
previsto di mesi 6 di reclusione ed euro 1032,00 di multa.
La sentenza impugnata va, dunque, annullata con rinvio limitatamente al
trattamento sanzionatorio, essendo il giudice di rinvio chiamato a rivalutare
quest’ultimo in ragione del minimo edittale di cui all’art. 73 comma 5d.P.R. 9

ed euro 1032,00 di multa
Con la precisazione che, ai sensi dell’art. 624 cod. proc. pen., sul punto della
responsabilità deve ritenersi formato il giudicato.

P.Q.M.

Annulla la sentenza impugnata con rinvio ad altra Sezione della Corte di
Appello di Genova limitatamente alla determinazione della pena.
Così deciso il 15.10.2015

ottobre 1990 n. 309 che nell’attuale formulazione è pari a sei mesi di reclusione

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA