Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 45042 del 28/10/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 3 Num. 45042 Anno 2015
Presidente: SQUASSONI CLAUDIA
Relatore: ROSI ELISABETTA

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
SARPI OSCAR N. IL 19/05/1932
BIONDI FRANCESCO N. IL 04/06/1961
avverso la sentenza n. 15497/2014 CORTE DI CASSAZIONE di
ROMA, del 14/01/2015
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. ELISABETTA ROSI;
1;te/sentite le conclusioni del PG Dott.
e r e-v-Aro \ck_

Uditi difensor Avv.;

Data Udienza: 28/10/2015

Ritenuto che la Corte di Cassazione, con sentenza n. 19182/2015, pronunciata
nella Udienza Pubblica del 14 gennaio 2015, in relazione al ricorso n. R.G.N.
15497/2014, proposto da Sarpi Oscar e Biondi Francesco, ha annullato la
sentenza impugnata, confermando le statuizioni civili e con condanna dei
ricorrenti alla liquidazione delle spese sostenute nel grado dalle parti civili;

Considerato che occorre procedere alla correzione dell’errore materiale contenuto
nella intestazione della predetta sentenza, laddove si menziona il deposito delle

difensore delle parti civili costituite (incluso il Comune di Caserta), in sostituzione
dell’avv. Lidia Gallo, indicando le diverse generalità di Tommaso Di Finizio, nel
senso che le parole “Avv. Tommaso Di Finizio”, indicate a pag 1 della menzionata
sentenza, devono essere sostituite dalle parole “Avv. Finizio Di Tommaso”;
letto l’art. 130 c.p.p.

P.Q.M.

Dispone correggersi il frontespizio della sentenza n. 19182/2015, pronunciata
nella Udienza Pubblica del 14 gennaio 2015, in relazione al ricorso n. R.G.N.
15497/2014, proposto da Sarpi Oscar e Biondi Francesco, nel senso che le
parole “Avv. Tommaso Di Finizio”, indicate a pag 1 della menzionata sentenza,
devono essere sostituite dalle parole “Avv. Finizio Di Tommaso”.
Manda alla Cancelleria per le annotazioni.

Così deciso in Roma, il 28 ottobre 2015

Il c

•gliere estensore

Il Presidente

conclusioni scritte e note spese da parte dell’avvocato Finizio Di Tommaso,

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA