Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 41058 del 02/10/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 3 Num. 41058 Anno 2015
Presidente: SQUASSONI CLAUDIA
Relatore: ROSI ELISABETTA

SENTENZA

sul ricorso proposto da:
PROCURATORE GENERALE PRESSO CORTE D’APPELLO DI
L’AQUILA
nei confronti di:
RANALLI DOMENICO N. IL 03/05/1970
avverso la sentenza n. 6929/2012 GIP TRIBUNALE di TERAMO, del
18/02/2014
visti gli atti, la sentenza e il ricorso
udita in PUBBLICA UDIENZA del 02/10/2015 la relazione fatta dal
Consigliere Dott. ELISABETTA ROSI
Udito il Procuratore Generale in persona del Dott. ov. be,
60,t)-04 tO–44
che ha concluso per tO
Ciet
t)( ‘ \re

/
76ito, per la parte civile, l’Avv

/ Udit i difensor Avv.

Data Udienza: 02/10/2015

Ritenuto che

il Procuratore generale della Corte di appello di L’Aquila ha

proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza in data 18 febbraio 2014,
con la quale il G.I.P. presso il Tribunale di Teramo ha applicato a Ranalli
Domenico, su richiesta delle parti, ex art. 444 c.p.p., la pena di giorni dodici di
reclusione e euro centomila di multa, per il reato di cui agli artt. 81 cpv. c.p. e 2
comma 1 bis delle legge n. 683 del 1983 per omesso versamento di ritenute
INPS, nella sua qualità di rappresentante della ditta “Ranalli Domenico & C
Idrortermica Style house, con sede in Civitella del Tronto, relativamente ai

lamentando inosservanza od erronea applicazione della legge penale e di altre
norme giuridiche, in particolare dell’art. 23 c.p., atteso che il giudice ha applicato
la pena finale della reclusione in misura inferiore al limite minimo stabilito per la
pena detentiva;

Considerato che il motivo di ricorso è fondato, in quanto la sentenza nel recepire
l’accordo delle parti ha derogato al limite minimo di giorni quindici di reclusione,
stabilito per la pena detentiva relativa ai delitti, limite che deve essere applicato
anche in sede di patteggiamento, come confermato dalla giurisprudenza di
legittimità (cfr. Sez. 2, n. 5973 del 27/1/2010, P.G. in proc. De Grecis, Rv.
246438 , definisce invalicabile tale limite Sez. 3, n. 29985 del 3/6/2014, P.G. in
proc. Lan, Rv. 260263);
che di conseguenza la sentenza impugnata deve essere annullata senza rinvio
con restituzione degli atti al Tribunale di Teramo, per un eventuale recepimento
di un accordo delle parti in tal senso corretto;

PQM

Annulla senza rinvio la sentenza impugnata con trasmissione degli atti al
Tribunale di Teramo.

Così deciso in Roma, il 2 ottobre 2015.

periodo agosto 2009, ottobre 2009, per la somma complessiva d euro 541,00,

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA