Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 40578 del 14/11/2014


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 40578 Anno 2015
Presidente: TERESI ALFREDO
Relatore: GRILLO RENATO

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
PIERETTI PIERANGELO N. IL 19/10/1949
avverso la sentenza n. 3350/2011 CORTE APPELLO di FIRENZE, del
28/02/2013
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. RENATO GRILLO;

Data Udienza: 14/11/2014

Ritenuto:
– che con la sentenza in epigrafe segnata la Corte di Appello di Firenze ha
confermato il decisum di prime cure, con il quale Pierangelo Pieretti era
stato riconosciuto responsabile del reato di cui all’art. 256 co. 2 d.Lvo
152/06, perché, quale legale rappresentante della Cartiera Pieretti s.p.a.,
del prevenuto alla pena di mesi 5 di arresto ed euro 10.000,00 di
ammenda, convertita la pena detentiva in quella pecuniaria di euro
5.700,00 di ammenda, e quindi alla pena definitiva di euro 15.700,00 di
ammenda;
-che la difesa del Pieretti ha proposto ricorso per cassazione, eccependo
l’assoluta mancanza di prova in ordine alla qualità di legale
rappresentante della Cartiera Pieretti S.p.a.in capo all’imputato;
-che il motivo di annullamento non può trovare ingresso, in quanto la
censura con esso sollevata costituisce un novum, non essendo la stessa
mossa in sede di merito;
-che il ricorso va dichiarato inammissibile con le conseguenze di legge;
P. Q. M.
Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento
delle spese processuali e al versamento in favore della Cassa delle
Ammende della somma di euro 1.000,00.
Così deciso in Ri a il 4/11/2014.

aveva immesso rifiuti in acque superficiali del Rio Nocella; con condanna

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA