Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 38356 del 10/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 38356 Anno 2018
Presidente: PETRUZZELLIS ANNA
Relatore: PETRUZZELLIS ANNA

ORDINANZA
sul ricorso proposto da:
PATRUNO DONATO DAVIDE nato a BARI il 16/08/1997

avverso la sentenza del 18/10/2017 del TRIBUNALE di BARI
dato avviso alle parti;
udita la relazione svolta dal Presidente ANNA PETRUZZELLIS;

Data Udienza: 10/07/2018

La difesa di Donato Davide Patruno ha proposto ricorso avverso la sentenza del 18/10/2017 del
Tribunale di Bari che ha applicato la pena in relazione alle imputazioni di cui all’art. 73 d. P.R. n.
309/90.
Nell’impugnazione si contesta vizio di motivazione con riferimento alla mancata applicazione
delle attenuanti generiche.

P. Q. M.
Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali e
della somma di C 3.000 (tremila) in favore delle Cassa delle ammende.
Così deciso in Roma, all’udienza del 10 luglio 2018

Il ricorso è inammissibile in quanto proposto per motivi non consentiti.
Richiamata la circostanza che la richiesta di applicazione pena è stata formulata successivamente
all’entrata in vigore della disposizione di cui all’art. 448 comma 2 bis cod. proc. pen. si deve
rilevare che il motivo proposto è estraneo a quelli tassativamente indicati nella disposizione come
proponibili avverso la pronuncia indicata.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA