Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 38321 del 10/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 38321 Anno 2018
Presidente: PETRUZZELLIS ANNA
Relatore: CRISCUOLO ANNA

ORDINANZA
sul ricorso proposto da:
CAPPELLO MORENO nato a PATTI il 14/08/1990

avverso la sentenza del 18/10/2017 della CORTE APPELLO di MESSINA
dato avviso alle parti;
udita la relazione svolta dal Consigliere ANNA CRISCUOLO;

Data Udienza: 10/07/2018

Motivi della decisione

Ne chiede l’annullamento per violazione dell’art. 420-ter cod. proc. pen. e vizio di
motivazione, in quanto la Corte di appello aveva respinto l’istanza di rinvio formulata dal
difensore di fiducia dell’imputato per intempestività della stessa e mancanza di elementi per
valutare la prevalenza dell’impegno dinanzi alla Corte di cassazione per altro processo,
trascurando che il difensore istante aveva tempestivamente delegato un collega di Roma e solo a
seguito di ragioni sopravvenute, che rendevano impossibile la sostituzione, aveva dovuto
partecipare all’udienza presso la suprema Corte; era stata inoltre, rappresentata la ragione della
scelta difensiva, tenuto conto della maggiore gravità dell’addebito a carico dell’imputato da
assistere in sede di legittimità rispetto a quello oggetto del giudizio di appello.

Il ricorso è inammissibile per manifesta infondatezza.
La natura processuale dell’eccezione consente l’esame degli atti, dai quali emerge che
l’istanza di rinvio dell’udienza camerale del 18 ottobre 2017 fu trasmessa alla Corte di appello di
Messina via mail alle ore 8.50 del 18 ottobre 2017, come da attestazione dell’assistente
giudiziario.
Pertanto, del tutto correttamente la Corte di appello ha ritenuto non tempestiva l’istanza
né emergenti dalla stessa elementi per valutare la prevalenza dell’impegno dinanzi a questa Corte
rispetto al procedimento di appello, risultando dedotta la necessità di assicurare priorità al primo
procedimento, riguardante ugualmente un imputato libero, condannato a pena non sospesa, con
allegazione solo l’avviso di fissazione udienza dinanzi a questa Corte, notificato al difensore
istante sin dal 7 agosto 2017, e non l’ulteriore circostanza dedotta.
La valutazione è conforme ai principi affermati da questa Corte, secondo i quali nel
giudizio camerale di appello, a seguito di processo di primo grado celebrato con rito abbreviato,
è applicabile l’art. 420- ter, comma quinto, cod. proc. pen. ed è, pertanto, rilevante l’impedimento
del difensore determinato da serie, imprevedibili e attuali ragioni di salute, debitamente
documentate e tempestivamente comunicate (Sez. U, sentenza n. 41432 del 21/07/2016, Rv.
267748).
Alla declaratoria di inammissibilità dell’impugnazione consegue la condanna del
ricorrente al pagamento delle spese processuali e di una somma in favore della cassa delle
ammende, equitativamente determinata in euro tremila.
P. Q. M.
Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese
processuali e della somma di euro tremila in favore della cassa delle ammende.
Così deciso, il 10 luglio 2018

11 difensore di Cappello Moreno ha proposto ricorso avverso la sentenza indicata in
epigrafe con la quale la Corte di appello di Messina ha confermato la sentenza emessa il 21
ottobre 2015 dal Tribunale di Patti, che, all’esito di giudizio abbreviato, aveva dichiarato
l’imputato colpevole del reato di cui all’art. 337 cod. pen. e lo aveva condannato alla pena,
sospesa, di 4 mesi di reclusione con il riconoscimento di attenuanti generiche.

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA