Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 37414 del 17/10/2014


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 37414 Anno 2015
Presidente: SQUASSONI CLAUDIA
Relatore: GRILLO RENATO

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
BUCCELLI VINCENZA N. IL 02/08/1966
avverso la sentenza n. 1181/2014 TRIBUNALE di NAPOLI, del
20/01/2014
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. RENATO GRILLO;

Data Udienza: 17/10/2014

Ritenuto:

– che il tribunale di Napoli, con la sentenza in epigrafe segnata, su concorde richiesta delle parti ha
applicato la pena di anni 1, mesi 6 di reclusione ed euro 180.000,00 di multa, a carico di Vincenza
Buccelli, in relazione al reato di cui all’art. 282 lett. f), 291 bis, d.P.R. 43/1973, per avere detenuto
260 stecche di sigarette di contrabbando, per un peso complessivo di 52,00 kg. di tabacchi lavorati

esteri, così sottratti al pagamento dei diritti di confine;

– che il ricorso per cassazione proposto dalla difesa dell’imputata in ordine alla mancanza di
motivazione sulla sussistenza della recidiva si palesa manifestamente infondato, perché in tema di
patteggiamento, una volta che l’accordo tra le parti sia stato ratificato dal giudice con la sentenza,
non è consentito censurare il provvedimento nei profili di determinazione quantitativa della
sanzione, a meno che non risulti applicata una pena illegale, e in relazione alla applicazione e al
riconoscimento delle circostanze;

– che va dichiarata l’inammissibilità del ricorso con le conseguenze di legge;
P. Q. M.
Dichiara inammissibile il ricorso e condanna la ricorrente al pagamento delle spese processuali,
nonché al versamento della somma di 1.500,00 alla cassa delle ammende.
Così deliberato i
Il Consiglie

era di consiglio il 17/10/2014.
Il Pesinte

1

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA