Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 36621 del 16/07/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 36621 Anno 2018
Presidente: MICCOLI GRAZIA
Relatore: PISTORELLI LUCA

Data Udienza: 16/07/2018

ORDINANZA
sul ricorso proposto da:
LESNIUC SORIN nato a RODOLFZEL( GERMANIA) il 28/01/1993

avverso la sentenza del 25/05/2017 del TRIBUNALE di FERRARA
dato avviso alle parti;
udita la relazione svolta dal Consigliere LUCA PISTORELLI;

4/

osserva
1.Con la sentenza indicata in epigrafe, il G.i.p. del Tribunale di Ferrara ha applicato ai sensi
dell’art. 444 c.p.p. a Lesniuc Sorin la pena da questi concordata con il pubblico ministero per i
reati di furto in abitazione aggravato tentato e consumato.

3. Il ricorso è inammissibile per carenza di interesse, atteso che lo stesso ricorrente asserisce
che i beni oggetto di confisca non siano di sua proprietà, bensì di un terzo, circostanza che per
l’appunto rivela il difetto di un suo interesse alla restituzione degli stessi, non altrimenti
specificato nel ricorso.
4. Alla inammissibilità del ricorso consegue, ex articolo 616 c.p.p., la condanna del ricorrente
al pagamento delle spese processuali e di una somma in favore della Cassa delle ammende
che, in ragione delle questioni dedotte, si stima equo determinare in euro 2.000,00.
Per questi motivi
dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese del
procedimento ed al pagamento a favore della Cassa delle ammende della somma di euro
2.000,00.
-6)luglio 2018
nte

DEPO’
IN(”

3 1 LUC,. 2018

1

2. Propone ricorso per cassazione l’imputato deducendo violazione di legge e vizi della
motivazione in merito all’omessa restituzione a sé medesimo di alcuni degli oggetti in
sequestro o, in subordine, per l’omessa devoluzione della controversia sulla loro proprietà al
giudice civile.

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA