Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 36448 del 03/06/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 2 Num. 36448 Anno 2015
Presidente: ESPOSITO ANTONIO
Relatore: TADDEI MARGHERITA

Data Udienza: 03/06/2015

SENTENZA

suletricsafgoi pPopostct da:
PESACANE GABRIELE N. IL 24/07/1975
avverso il decreto n. 194/2013 TRIBUNALE di NAPOLI, del
23/04/2014
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. MARGHERITA
TADDEI;
lette/sentite le conclusioni del PG Dott.

Uditi difensor Avv.;

Il

MOTIVI della DECISIONE

– Rilevato che la Corte di Appello di Napoli, con ordinanza 13-21.11.2014,
pronunciandosi sull’atto di appello

proposto nell’interesse di Pesacane

Gabriele avverso il decreto emesso dal Tribunale di Napoli del 23.4.2014 ,
con il quale ai sensi dell’art.12 della legge n.1423 del 1956, come integrato
l’esecuzione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di p:s:,
applicata al Pesacane con decreto dello stesso Tribunale del
24.10.2007,inoppugnabile;
-Rilevato che la Corte d’appello di Napoli ha declinato la propria
competenza,rilevando che trattandosi di questione attinente all’esecuzione
della misura, l’impugnazione del relativo decreto deve proporsi secondo la
generale disciplina dell’esecuzione, mediante ricorso per Cassazione e che
pertanto,i1 decreto va trasmesso alla Corte di Cassazione ex art.568
cod.proc.pen.,comma 5;
-ritenuto che trattandosi della esecuzione della misura di prevenzione, il
relativo procedimento è disciplinato dall’art.7 della legge 27 dicembre 1956
n.1423 (oggi art.11 del D.Lgs 6 settembre 2011 n.159 e che quindi
l’impugnazione proponibile avverso la decisione di primo grado è
esclusivamente il ricorso in appello ;
ritenuta,pertanto la competenza della Corte di appello di Napoli, alla quale
gli atti vanno trasmessi
P.Q.M.

Ritenuta la competenza della corte di appello di Napoli,dispone trasmettersi
gli atti alla suddetta Corte per la decisione
Così d

n Roma,Camera di Consiglio del 03 gi i gno 2015

dalla sentenza della Corte Costituzionale n.291 del 2013 si è disposta

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA