Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 36422 del 26/05/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 2 Num. 36422 Anno 2015
Presidente: ESPOSITO ANTONIO
Relatore: TADDEI MARGHERITA

SENTENZA

Sul ricorso proposto da
Procuratore Generale presso la Corte d’appello di Brescia
Nei confronti di
Asan Sejat, nato il 18.08.1989
avverso la sentenza n.1163/2013 della Corte d’appello di Brescia, I sezione
penale, del 28.05.2013;
visti gli atti, il provvedimento impugnato ed il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere Margherita Bianca Taddei ;
udito il Pubblico Ministero in persona del Sostituto Procuratore generale,
1

Data Udienza: 26/05/2015

Giulio Romano , che ha concluso per l’annullamento con rinvio;

MOTIVI della DECISIONE
LH Procuratore Generale presso la Corte d’appello di Brescia ricorre
avverso la sentenza indicata in epigrafe, che ha ridotto la pena inflitta dal
GUP del Tribunale di Bergamo, 1’08.01.2013, ad Asan Sejat per
estorsione in danno di Sangalli Soraya, lamentando il vizio di motivazione

riconoscimento dell’attenuante di cui all’art.62 n.4 cod.pen.
1.1 Deduce il ricorrente che la somma di € 500,00, oggetto di uno dei due
episodi per i quali è stato condannato Asan , corrispondente alla metà di
una retribuzione mensile media,oggettivamente non rientra nel concetto
di “speciale tenuità” al pari della somma di € 180,00 ,oggetto dell’altro
episodio estorsivo ; inoltre la motivazione è contraddittoria nella parte in
cui giustifica l’attenuante con la natura dei rapporti intercorsi tra
estortore e persona offesa senza tener conto della valutazione della
condotta particolarmente violenta ed invasiva.
2.11 ricorso è fondato.
2.1 Secondo il consolidato insegnamento di questa Corte, per la
sussistenza della attenuante di cui all’art. 62 n. 4 cod. pen., è
necessario che il danno arrecato alla parte lesa sia non solo lieve (id
est: tenuità), ma lievissimo (id est: speciale tenuità), ossia di rilevanza
economica minima. La speciale tenuità deve essere valutata
oggettivamente, in relazione al valore della cosa rapportato al livello
economico medio della comunità. (n.6057 del 1989 rv 181113 .
2.2 La motivazione della Corte, che riconosce la speciale tenuità alla
somma di € 500,00 è, pertanto, illogica non individuando un
parametro quantitativo in linea con i valori medi richiamati dalla
massima ed opportunamente evidenziati dal ricorrente , con il
riferimento alla retribuzione media mensile per il lavoro dipendente
meno qualificato.
3.La sentenza pertanto, va annullata sul punto con rinvio ad altra
sezione della Corte d’appello di Brescia che si pronunci nel rispetto del
principio su indicato.

2

in relazione alle argomentazioni con le quali la Corte ha giustificato il

P.Q.M.

Annulla la sentenza impugnata limitatame te alla concessione
dell’attenuante di cui all’art.62 n.4 cod.pen. con •nvio ad altra sezione
della Corte d’appello di Brescia per nuovo giudiz o sul punto.

Roma , il 26 maggio 2015

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA