Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 35808 del 20/08/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. F Num. 35808 Anno 2015
Presidente: FIANDANESE FRANCO
Relatore: DI NICOLA VITO

SENTENZA

sul ricorso proposto da:
AYHAN YUNIS N. IL 30/05/1976
avverso la sentenza n. 94/2012 TRIBUNALE di IMPERIA, del
10/01/2013
visti gli atti, la sentenza e il ricorso
udita in PUBBLICA UDIENZA del 20/08/2015 la relazione fatta dal
Consigliere Dott. VITO DI NICOLA
Udito il Procuratore Generale in persona del Dott. ix-0 (42, ?’ .”9/1• i
che ha concluso per .e /14• 4 Z • 7″:”.` „da.< •2.*Cot-4QUdito, per la parte civile, l'Avv Uditi difensor Avv.o(' ON,kOkik.eked,git2A(`CletcbP,Data Udienza: 20/08/2015RITENUTO IN FATTO1. Con la sentenza indicata il tribunale di Imperia ha condannato Yunis Ayhan alla pena di euro 3.000,00 di ammenda per il reato (capo b) previsto dall'articolo 116, comma 13, codice della strada perché guidava l'auto BMW targata BZ 434 BY privo di patente di guida in quanto revocata con provvedimento della prefettura di Imperia n. 726 del 16 luglio 2008. Imperia il 62. L'imputato, tramite il proprio difensore, ha proposto appello nei confronti di sentenza inappellabile, ex art. 593 cod. proc. pen., sicché la Corte di appello di Genova, ai sensi dell'art. 568, comma 5, cod. proc. pen., ha convertito l'appello in ricorso per cassazione e lo ha trasmesso a questa Corte.CONSIDERATO IN DIRITTO1. Il ricorso è inammissibile, essendo stato proposto da avvocato non cassazionista. La giurisprudenza di questa Corte è univoca nel sostenere che la sottoscrizione dei motivi di impugnazione da parte di difensore non iscritto nell'albo speciale determina, ai sensi dell'art. 613 cod. proc. pen., l'inammissibilità del ricorso per cassazione anche nel caso in cui sia stato convertito in questo mezzo l'atto di appello erroneamente proposto dalla parte (Sez. 3, n. 48492 del 13/11/2013, Scolaro, Rv. 258000). Infatti, alla regola secondo cui il ricorso per cassazione è inammissibile qualora i motivi siano sottoscritti da avvocato non iscritto nello speciale albo dei professionisti abilitati al patrocinio dinanzi alle giurisdizioni superiori, non è prevista deroga per il caso di appello convertito in ricorso. In caso diverso verrebbero elusi in favore di chi abbia erroneamente qualificato il ricorso obblighi sanzionati per chi abbia proposto l'esatto mezzo di impugnazione (Sez. 3, n. 2233 del 14/7/1998, Alegretti, Rv. 211855). Consegue, in forza del disposto di cui all'art. 616 cod. proc. pen., la condanna dell'imputato al pagamento delle spese processuali e della somma di mille euro in favore della Cassa delle ammende non ravvisandosi ragioni di esonero per assenza di colpa nella determinazione della causa di inammissibilità.2marzo 2010.P.Q.M.Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali e della somma di C 1.000,00 in favore della Cassa delle Ammende.Così deciso il 20/08/2015

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA