Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 35752 del 09/06/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 5 Num. 35752 Anno 2015
Presidente: LAPALORCIA GRAZIA
Relatore: DE MARZO GIUSEPPE

SENTENZA

sul ricorso proposto da:
CHIMENTO ANTONIO N. IL 20/10/1961
avverso l’ordinanza n. 27/2013 TRIBUNALE di LATINA, del
25/02/2014
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. GIUSEPPE DE MARZO;
lette/sytite le conclusioni del PG Dott.
– (?-t2A-t..0
_

Udit i dif- or Avv.;

Data Udienza: 09/06/2015

Ritenuto in fatto
1.

Con ordinanza del 25/02/2014 il Tribunale di Latina ha dichiarato

l’inammissibilità dell’appello proposto nell’interesse di Antonio Chimento avverso
la sentenza del 03/01/2013, con la quale il giudice di pace dì Latina aveva
condannato l’imputato alla pena di euro 800,00 di multa e al risarcimento del
danno, avendolo ritenuto responsabile dei reati di cui agli artt. 594 e 612 cod.
pen.
In particolare, il giudice ha rilevato che l’appello era stato presentato il

sentenza impugnata.
2. Nell’interesse dell’imputato è stato proposto ricorso per cassazione, con il
quale si lamenta erronea applicazione o inosservanza degli artt. 591, comma 1,
lett. c), 585, 172, comma 3, cod. proc. pen., sottolineando che il trentesimo
giorno dalla scadenza del termine di deposito cadeva il 17/02/2013, ossia di
domenica.
Considerato in diritto

1. Il ricorso è fondato.
Poiché la sentenza del 03/01/2013 è stata depositata il 16/01/2013, ossia
all’interno del termine di quindici giorni previsto dall’art. 32, comma 4, del d. Igs.
274 del 2000, il termine di trenta giorni (art. 585, comma 1, lett. b, cod. proc.
pen.) per proporre appello, decorrente dal successivo 18/01/2013 (art. 585,
comma 2, lett. c, cod. proc. pen.) era destinato a scadere il 17/02/2013, che
però cadeva di domenica.
Ne discende che l’appello proposto il 18/02/2013 è da ritenersi, ai sensi dell’art.
172, comma 3, cod. proc. pen., tempestivo, con la conseguenza che l’ordinanza
impugnata va annullata senza rinvio, con trasmissione degli atti al Tribunale di
Latina per l’ulteriore corso.

P.Q.M.
Annulla senza rinvio l’ordinanza impugnata e dispone trasmettersi gli atti al
Tribunale di Latina per il corso ulteriore.
Così deciso in Roma il 09/06/2015

Il Componente estensore

Il Presidente

18/02/2013, oltre i trenta giorni dalla scadenza del termine di deposito della

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA