Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 35688 del 07/07/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 6 Num. 35688 Anno 2015
Presidente: AGRO’ ANTONIO
Relatore: PETRUZZELLIS ANNA

Data Udienza: 07/07/2015

SENTENZA
sul ricorso proposto da
1. Esposito Raffaele, nato a Napoli il 03/12/1983
avverso l’ordinanza del 09/03/2015 del Tribunale di Napoli
visti gli atti, il provvedimento denunziato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere Anna Petruzzellis;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Alberto
Cardino, che ha concluso per l’inammissibilità del ricorso;
RITENUTO IN FATTO
1. Il Tribunale di Napoli, con ordinanza del 09/03/2015, ha accertato
l’inammissibilità dell’appello proposto da Esposito Raffaele avverso l’ordinanza
della Corte d’appello con la quale non aveva trovato accoglimento l’istanza di
sostituzione della misura cautelare in atto con l’obbligo di presentazione alla p.g.
per effetto dell’identità tematica tra l’originaria istanza ed il gravame proposto,
che privava quest’ultimo di specificità.
2. La difesa ha proposto ricorso con il quale si contesta il presupposto dì
fatto che ha condotto all’accertamento di inammissibilità, escludendone la
ricorrenza in ipotesi di valutazione del merito della richiesta, stante la piena
possibilità di riproposizione delle medesime deduzioni in fatto, per la natura
pienamente devolutiva del gravame di merito.
CONSIDERATO IN DIRITTO
1. Il ricorso è inammissibile per sopravvenuta carenza di interesse.
2. Risulta che l’Esposito è stato scarcerato il 14/05/2015, sicché allo stato
il ricorso proposto risulta inidoneo a sortire effetti giuridici sulla condizione di

p-

libertà personale dell’interessato, circostanza che ne impone l’accertamento di
inammissibilità ai sensi dell’art. 591 comma lett. a cod. proc. pen.
La natura sopravvenuta della causa di inammissibilità esclude che si
pronunci la condanna del ricorrente al pagamento delle spese.
P.Q.M.
Dichiara inammissibile il ricorso per sopravvenuta mancanza di interesse.

Così deciso il 07/07/2015

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA