Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 2943 del 07/12/2012


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 2943 Anno 2013
Presidente: SQUASSONI CLAUDIA
Relatore: GAZZARA SANTI

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
1) IQBAL JAVAID N. IL 02/12/1970
avverso la sentenza n. 1332/2005 CORTE APPELLO di ROMA, del
25/03/2010
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. SANTI GAZZARA;

Data Udienza: 07/12/2012

RITENUTO:
-che il Tribunale di Roma, con sentenza del 22/10/2004, resa a seguito di rito abbreviato,
dichiarava Javaid Iqbal colpevole del reato di detenzione e vendita di un cospicuo numero di
DVD musicali e per play-station contraffatti, e lo condannava alla pena di mesi 6 di reclusione
ed euro 2.500,00 di multa;
-che la Corte di Appello di Roma, chiamata a pronunciarsi sull’appello interposto

giuridicamente definito il fatto ai sensi dell’art. 171 ter, co. 1, lett. c), L. 633/41, ha
determinato la pena, con la già ritenuta diminuente del rito abbreviato, in mesi 4 di reclusione
ed curo 1.200,00 di multa, con conferma nel resto;
-che la difesa del prevenuto ha proposto ricorso per cassazione eccependo che il Tribunale,
dopo avere accolto la richiesta di rito abbreviato, avrebbe rigettato la stessa e dispoto il rito
ordinario, con ciò determinando una nullità procedurale insanabile;
-che la doglianza si palesa manifestamente infondata, rilevato che dal vaglio di legittimità a
cui sono state sottoposte le pronunce di primo e secondo grado risulta evidente che il giudice
di merito ha deciso applicando il disposto di cui all’art. 442 cod. proc. pen., con conseguente
riduzione del trattamento sanzionatorio di un terzo;
-che il ricorso va dichiarato inammissibile con le conseguenze di legge;

P. Q. M.

Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese
processuali e al versamento in favore della cassa delle ammende della somma di euro 1.000,00.
Così deliberato in camera di consiglio il 7/12/2012.
Il Consigliere estensore
dott. Santi Gazzara

Il residente
dott.ssa

•assoni

nell’interesse dell’ imputato, con sentenza del 25/3/2010, in riforma del decisum di prime cure,

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA