Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 2873 del 11/11/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 2873 Anno 2016
Presidente: D’ISA CLAUDIO
Relatore: GRASSO GIUSEPPE

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
RUSSO GAETANO N. IL 05/06/1956
avverso la sentenza n. 598/2014 TRIBUNALE di CATANIA, del
11/02/2014
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. GIUSEPPE GRASSO;

Data Udienza: 11/11/2015

OSSERVA

2. L’appello, convertito in ricorso per cassazione, è inammissibile, non
solo perché i motivi e le istanze promosse non sono consentite nel
giudizio di legittimità, in quanto stimolanti una mera rilettura del merito
della vicenda, ma anche ex articolo 613, co. 1°, c.p.p., in quanto il
ricorso è stato proposto da un difensore (l’Avv. Alessandra Caruso, del
Foro di Catania) al tempo non iscritta nell’Albo speciale della Corte di
Cassazione.
3. Segue, a norma dell’articolo 616 c.p.p., la condanna del ricorrente al
pagamento delle spese del procedimento ed al pagamento a favore della
Cassa delle Ammende, non emergendo ragioni di esonero, della somma
di euro 500,00 a titolo di sanzione pecuniaria.
P.Q.M.
La Corte dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al
pagamento delle spese processuali e al versamento della somma di
cinquecento euro alla Cassa delle ammende.
Così deciso in Roma, 11 novembre 2015

POSTATA

1. L’imputato Russo Gaetano ricorre per cassazione contro la sentenza in
epigrafe, con la quale è stato condannato per la violazione di cui all’art.
116 C.d.S. per guida senza patente.
Propone appello (convertito in ricorso) il difensore dell’imputato
chiedendo l’assoluzione.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA