Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 2823 del 30/11/2012


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 4 Num. 2823 Anno 2013
Presidente: SIRENA PIETRO ANTONIO
Relatore: GRASSO GIUSEPPE

SENTENZA

sul ricorso proposto da:
PROCURATORE GENERALE PRESSO LA CORTE D’APPELLO
PRESSO CORTE D’APPELLO DI TRIESTE
nei confronti di:
1) SALMASO SERGIO N. IL 04/06/1962 * C/
avverso la sentenza n. 130/2011 TRIBUNALE di PORDENONE, del
15/03/2011
sentita la relazione fatta dal Consigliere D9tt. GIUSEPPE GRASSO; re
lette/se tite, le conclusioni del PG Dott. Arès,3 ,4
i
14.

<-4 Q4 i kagx,'Wro~CeA. t\)4. vioJ"'Q 4144.4*.g4L-4.44R, • ,AtI11 42,(4 th-CKAL.Data Udienza: 30/11/2012FATTO E DIRITTO1. Il Tribunale di Pordenone con sentenza del 15/3/2011, all'esito di richiesta delle parti ai sensi dell'art. 444, cod. proc. pen., applicò nei confronti di Salmaso Sergio, al quale erano state contestate violazioni dell'art. 186, comma 7, 186 comma 2, lett. a), cod. della str. e 651, cod pen., la pena concordata dalle parti medesime.per cessazione denunziando con l'unico motivo esposto a sostegno che, in violazione del predetto art. 186, non era stata disposta la confisca del veicolo condotto dall'imputato.3. Osserva la Corte che la proposta censura è priva di fondamento, stante che all'imputato risulta essere stata contestata l'ipotesi più tenue dall'art. 186 (lett. a), non soggetta a confisca del mezzo e decriminalizzata ad opera della L. n. 120/2010, costituente legge successiva più favorevole.4. La sentenza, di conseguenza, deve essere annullata, dovendosi, peraltro, osservare che non potrebbe farsi applicazione dell'introdotta sanzione amministrativa (né, peraltro, trasmettersi gli atti all'autorità amministrativa) in quanto vietato dal principio d'irretroattività delle sanzioni amministrative (art. 1, L. n. 689/1981), stante che all'epoca della commissione il fatto non era previsto come illecito amministrativo; né nella citata L. n. 120 era stata disposta deroga del detto principio (S.U. del 16/3/1994, n. 7394; Sez. IV, 19/5/1994, n. 9814; Sez. III, 3/5/1996, n. 5617; Sez. I, 23/9/1996, n. 4678; Sez. IV, 16/3/2011, n. 22157; S.U., 29/3/2012, n. 25457).4. Ciò posto, annullata la sentenza gravata e venuto meno l'intero patto, gli atti vanno trasmessi al giudice di merito per il prosieguo. P.Q.M. Annulla senza rinvio la sentenza impugnata e dispone trasmettersi gli atti al Tribuna! di Pordenone per l'ulteriore corso. Così deoma il 30/11/2012Il Cons. st.Il Presidente PREMA DI CASSAZIONE N Sezione Penale2. Il Procuratore Generale presso la Corte d'Appello di Trieste proponeva ricorso

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA