Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 2652 del 11/12/2012


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 1 Num. 2652 Anno 2013
Presidente: GIORDANO UMBERTO
Relatore: ROMBOLA’ MARCELLO

SENTENZA

sul ricorso proposto da:
1) JUCKER RUGGERO RINUNCIANTE N. IL 14/07/1966
avverso l’ordinanza n. 6703/2011 TRIB. SORVEGLIANZA di
MILANO, del 07/02/2012
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. MARCELLO
ROMBOLA’;
lette/stie le conclusioni del PG Dott. tiLk…232-a_0zzetz- ,2.,
ot.Q£4..
L.t_L4 cb.447 “;.Q 4e1.15?

Uditi difensor Avv.;

,

Data Udienza: 11/12/2012

Con ordinanza 7/2/12 il Tribunale di Sorveglianza di Milano rigettava l’istanza di affidamento in
prova al servizio sociale avanzata da Jucker Ruggero, detenuto per omicidio (con fine pena il
30/4/13).

Nel suo parere scritto il PG presso la S.C. chiedeva il rigetto del ricorso, peraltro incentrato su
valutazioni di merito.
In data 28/11/12 il detenuto, con dichiarazione resa dal carcere, rinunciava al ricorso.
Alla rinuncia al ricorso consegue, ex art. 591.1., lett. d, cpp, l’inammissibilità del ricorso stesso
e con la sua declaratoria la condanna del ricorrente al pagamento delle spese e di un’adeguata
sanzione pecuniaria.
Pqm
dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese processuali e
di euro 500 alla Cassa delle ammende.
Roma, 11/12/12

Ricorreva per cassazione la difesa, deducendo: 1) violazione di legge e vizio di motivazione in
ordine alla individuazione delle modalità esecutive della misura richiesta; 2) violazione di legge
e vizio di motivazione sia in ordine alla ritenuta inidoneità del domicilio familiare che in ordine
ai contenuti delle relazioni di sintesi e delle dichiarazioni di disponibilità domiciliare, lavorativa
e psicoterapeutica allegate all’istanza per la concessione della misura. Chiedeva l’annullamento
dell’ordinanza impugnata.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA