Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 21820 del 08/03/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 21820 Anno 2018
Presidente: TRONCI ANDREA
Relatore: VILLONI ORLANDO

ORDINANZA
sul ricorso proposto da:
LIBOHOVA ARTAN nato il 26/06/1976 a DURAZZO( ALBANIA)

avverso la sentenza del 20/04/2015 della CORTE APPELLO di ANCONA
dato avviso alle parti;
sentita la relazione svolta dal Consigliere ORLANDO VILLONI;

Data Udienza: 08/03/2018

MOTIVI DELLA DECISIONE

Libohova Artan ricorre contro l’indicata sentenza della Corte d’Appello di
Ancona che ne ha ribadito la responsabilità in ordine al reato di cui agli artt. 337
e 99 comma 3 cod. pen., confermando la pena inflittagli in primo grado in misura
di quattro mesi di reclusione.
Il ricorrente deduce vizio di motivazione in ordine alla mancata concessione

Il ricorso è manifestamente infondato poiché v’è congrua motivazione sul punto
(pag. 2 sent.), sebbene la statuizione non sia evidentemente condivisa dal ricorrente.
Alla dichiarazione d’inammissibilità dell’impugnazione segue, come per legge,
la condanna del ricorrente al pagamento delle spese processuali e al versamento di una somma in favore della cassa delle ammende, che stimasi equo quantificare in € 3.000,00 (tremila).

P. Q. M.

dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle
spese processuali e della somma di Euro tremila in favore della cassa delle ammende.

Roma, 8 marz 018

Il consiglie e stensore

Il Presidente

Orl ndo illr

Andrea TicOnci

delle attenuanti generiche.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA