Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 21558 del 07/05/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 6 Num. 21558 Anno 2018
Presidente: PAOLONI GIACOMO
Relatore: VILLONI ORLANDO

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:

Sacco Luigi, n. Alba (Cn) 25.2.1973
avverso la sentenza n. 6372/17 Corte di Appello di Torino del 13/09/2017

udita in camera di consiglio la relazione del consigliere, O. Villoni

rilevato

che il ricorrente ha proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza con cui
la Corte d’Appello di Torino ne ha ribadito la condanna in ordine ai reati di cui
agli artt. 416 e 81, 648 cod. pen., rideterminando la pena inflittagli in primo
grado nella misura di quattro anni e sei mesi di reclusione ed C 6.500,00 di
multa in accoglimento della concorde richiesta delle parti formulata ai sensi dello
art. 599-bis cod. proc. pen.;

Data Udienza: 07/05/2018

che con l’impugnazione si deduce carenza assoluta di motivazione del provvedimento impugnato;

che a seguito delle modifiche apportate al codice di rito dalla I. n. 103 del
2017, entrata in vigore il 03/08112017, il ricorso ordinario per cassazione avverso la sentenza pronunciata ai sensi dell’art. 599-bis cod. proc. pen. risulta
inammissibile, ferma restando la sola possibilità di proporre quello straordinario

che in tal caso Corte di Cassazione dichiara l’inammissibilità del ricorso con
procedura semplificata e non partecipata ai sensi dell’art. 610, comma 5-bis cod.
proc. pen. sec. parte;

che il ricorso deve essere, pertanto, dichiarato inammissibile e il ricorrente
condannato al pagamento delle spese processuali e di una somma in favore della
cassa delle ammende che si reputa equo determinare nella misura di C 4.000,00

P. Q. M.

dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle
spese processuali e della somma di euro quattromila in favore della cassa delle
ammende.

Così deciso il 07/05/2018

Il consigliere es ensore
Orlando I

Il Presidente
Giacomt Paoloni

per errore di fatto di cui all’art. 625-bis cod. proc. pen.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA