Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 21076 del 06/04/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 4 Num. 21076 Anno 2018
Presidente: PICCIALLI PATRIZIA
Relatore: CAPPELLO GABRIELLA

SENTENZA
sul ricorso proposto da:
PROCURATORE GENERALE della REPUBBLICA presso la CORTE
d’APPELLO di FIRENZE
nei confronti di:
JAT Narsi Ram 07/09/1993
avverso la sentenza del TRIBUNALE di GROSSETO del 14 settembre
2017
visti gli atti;
fatta la relazione dal Cons. dott. Gabriella CAPPELLO;
lette le conclusioni del Procuratore Generale, in persona del dott. Luigi
CUOMO, il quale ha chiesto l’annullamento senza rinvio del provvedimento
impugnato, limitatamente alla durata della sospensione della patente di guida, con restituzione degli atti.

Data Udienza: 06/04/2018

Ritenuto in fatto
1. Il Tribunale di Grosseto ha applicato su richiesta una pena a JAT NARSI Rarn
per il reato di cui all’art. 186 co. 2 lett. c) e 2 sexies C.d.S., nonché la sanzione
amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per la durata di
anni uno e mesi quattro.
2. Ha proposto ricorso il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte

la durata della sanzione amministrativa accessoria in misura inferiore al minimo
edittale, pari ad anni due.
Considerato in diritto
1. Il ricorso va accolto.
2.

Il giudice è effettivamente incorso nell’errore denunciato. In tema di

applicazione della pena su richiesta delle parti, ove il giudice abbia applicato
la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, che
consegue di diritto, in misura inferiore al minimo consentito dalla legge, si versa in
ipotesi di errore di diritto al quale la Corte di Cassazione, sulla base dello specifico
motivo di gravame presentato dal pubblico ministero, può porre rimedio annullando
senza rinvio la sentenza impugnata limitatamente al capo che concerne l’applicazione
di detta sanzione e rideterminando quest’ultima nel minimo edittale (cfr. sez. 4 n.
27989 del 03/07/2012, Rv. 253590), nel caso di specie pari ad anni due [cfr. art. 186
co. 2 lett. c) in cui è previsto il raddoppio per il caso di appartenenza del veicolo a
terzi, come nel caso all’esame (cfr. verbale di accertamenti urgenti del 17/07/2016)].
P.Q.M.
Annulla senza rinvio la sentenza impugnata limitatamente alla durata della sanzione
amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, durata che
ridetermina in anni due.
Deciso in Roma il 06 aprile 2018.
Il Consigliere estensore
Gabriella Cappello

Il Presidente
Par’zi Piccialli ceíA0%_ ,

d’appello di Firenze, deducendo violazione di legge, per avere il giudice determinato

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA