Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 20889 del 05/05/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 20889 Anno 2018
Presidente: BONITO FRANCESCO MARIA SILVIO
Relatore: MAGI RAFFAELLO

ORDINANZA

sul ricorso proposto da:
ZANETTI ANTONIO N. IL 11/10/1970
avverso l’ordinanza n. 1411/2016 GIUD. SORVEGLIANZA di
TRIESTE, del 08/08/2016
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. RAFFAELLO MAGI;

Data Udienza: 05/05/2017

IN FATTO E IN DIRITTO

1. Con ordinanza emessa in data 8 agosto 2016 il Magistrato di Sorveglianza di Trieste ha
respinto, per assenza dei presupposti di legge, la domanda di esecuzione della pena
presso il domicilio, proposta da Zanetti Antonio. .
2.

Avverso detta ordinanza ha proposto ricorso per cassazione, con personale

3. Il ricorso va dichiarato inammissibile per l’assenza di comprensibili e appropriate
espressioni di critica. Viene reiterata la domanda iniziale e non vi è adeguato sviluppo
logico dei motivi di doglianza, in riferimento alla ragione del diniego.
Alla dichiarazione di inammissibilità del ricorso consegue di diritto la condanna del
ricorrente al pagamento delle spese processuali. Si ritiene di escludere ogni ulteriore
sanzione, in ragione della verosimile assenza di reali capacità espressive e di adeguata
critica in capo al ricorrente.

P.Q.M.
Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese
processuali.
Così deciso in data 5 maggio 2017

sottoscrizione, Zanetti Antonio.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA