Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 20775 del 11/04/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 1 Num. 20775 Anno 2018
Presidente: BONITO FRANCESCO MARIA SILVIO
Relatore: SANTALUCIA GIUSEPPE

SENTENZA
sul ricorso proposto da:
DI MAURO PAOLO nato il 15/01/1955 a PIEDIMONTE ETNEO

avverso l’ordinanza del 09/08/2017 del TRIB. SORVEGLIANZA di CATANIA
PE

sentita la relazione svolta dal Consiglieri,GIU
lette/sentite le conclusioni e PG

.

NT/q, UCIA;
r

i

Data Udienza: 11/04/2018

Ritenuto in fatto
Il Tribunale di sorveglianza di Catania ha accolto la richiesta di concessione della
detenzione domiciliare, proposta in via subordinata da Paolo Di Mauro, che pure aveva
proposto in via principale domanda di ammissione alla misura dell’affidamento in prova al
servizio sociale, per l’espiazione della pena di anni 1 e giorni 15 di reclusione, inflitta per la
violazione delle norme poste a tutela dell’ambiente, commessa nel 2009.
Avverso l’ordinanza ha proposto ricorso il difensore dell’interessato, che ha dedotto

concessione della misura dell’affidamento in prova al servizio sociale.
Il procuratore generale, intervenuto con requisitoria scritta, ha chiesto l’annullamento
con rinvio dell’ordinanza impugnata.
Considerato in diritto
Il ricorso merita accoglimento, per le ragioni di seguito esposte.
Il Tribunale di sorveglianza non ha per nulla motivato circa le ragioni per le quali non ha
accolto la domanda di affidamento in prova al servizio sociale, né la succinta motivazione a
fondamento dell’accoglimento della richiesta di ammissione alla detenzione domiciliare giova a
far intendere quali siano i dati rilevanti presi in considerazione per l’implicito diniego della
misura alternativa di maggior favore.
L’ordinanza impugnata deve pertanto essere annullata, con rinvio per nuovo esame al
Tribunale di sorveglianza di Catania.
P.Q.M.
Annulla l’ordinanza impugnata e rinvia per nuovo esame al Tribunale di sorveglianza di
Catania.
Così deciso in Roma, 11 aprile 2018.

difetto di motivazione. Il Tribunale ha omesso di motivare in ordine al rigetto della domanda di

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA