Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 20491 del 26/02/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 5 Num. 20491 Anno 2018
Presidente: BRUNO PAOLO ANTONIO
Relatore: FIDANZIA ANDREA

ORDINANZA
sul ricorso proposto da:
VITETTA ANTONINO nato il 20/07/1963 a MESSINA

avverso la sentenza del 15/03/2016 della CORTE DI CASSAZIONE di ROMA
sentita la relazione svolta dal Consigliere ANDREA FIDANZIA;
lette/sentite le conclusioni del PG FELICETTA MARINELLI
Il Proc. Gen. chiede che si proceda alla correzione
Udito il difensore

Data Udienza: 26/02/2018

FATTO E DIRITTO

Nel procedimento n. 34824/15 il Presidente della sezione penale del Corte d’Appello
di Messina ha sollecitato la correzione della sentenza di questa Corte n. 842/2016 nella
parte in cui è disposto il “rinvio ad altra sezione della Corte d’Appello di Messina per la
rideterminazione della pena in ordine al residuo reato”.
E’ stato segnalato che la Corte d’Appello di Messina ha un’unica sezione penale, con
la conseguenza che il rinvio nei termini di cui al dispositivo non è attuabile.

pronunciata da questa Sezione all’udienza pubblica del 15.3.2016, e del relativo ruolo
d’udienza nel senso che laddove si legge “ad altra sezione della Corte d’Appello di
Messina” deve leggersi ed intendersi “alla Corte d’Appello di Reggio Calabria”.

P.Q.M.
dispone la correzione del dispositivo della sentenza n. 842, pronunciata da questa
Sezione all’udienza pubblica del 15.3.2016, e del relativo ruolo d’udienza nel senso che
laddove si legge “ad altra sezione della Corte d’Appello di Messina” deve leggersi ed
intendersi “alla Corte d’Appello di Reggio Calabria”.
Manda alla cancelleria di provvedere alle annotazioni di legge.
Così deciso in Roma, il 26 febbraio 2018

Deve, pertanto, disporsi la correzione del dispositivo della sentenza n. 842,

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA