Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 20305 del 17/04/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 7 Num. 20305 Anno 2018
Presidente: GALLO DOMENICO
Relatore: DE SANTIS ANNA MARIA

SENTENZA
sul ricorso proposto da
PEZZOLI ROBERTO n. Gazzaniga il 22/12/1975
avverso la sentenza resa in data 8/9/2015 dalla Corte d’Appello di Brescia
-dato atto del rituale avviso alle parti;
– sentita la relazione del Consigliere Anna Maria De Santis

FATTO E DIRITTO
1.Con l’impugnata sentenza la Corte d’Appello di Brescia, in riforma della decisione del Gup
del locale Tribunale, assolveva il Pezzoli dal reato ascrittogli sub B) e -riqualificato ai sensi
dell’art. 712 cod.pen. l’addebito di ricettazione contestato al capo A)- esclusa la recidiva,
riduceva la pena a mesi due e gg. venti di arresto.
2.Ha proposto ricorso per Cassazione il Pezzoli a mezzo del difensore, deducendo la violazione
di legge e il vizio della motivazione con riguardo all’affermazione di responsabilità per la
contravvenzione ex art. 712 cod.pen. e alla dosimetria della pena.
3. Osserva la Corte che in data 14 Marzo decorso il difensore del Pezzoli ha segnalato che
l’imputato è deceduto in data 26/2/2016, allegando relativa certificazione rilasciata
dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune di Pieve Fissiraga, e chiedendo l’emissione di
conseguente declaratoria.

1

Data Udienza: 17/04/2018

o

Pertanto, a norma dell’art. 150 cod.pen., la sentenza impugnata deve essere annullata senza
rinvio,attesa l’estinzione del reato per morte dell’imputato.

P.Q.M.
Annulla senza rinvio la sentenza impugnata perché il reato è estinto per morte dell’imputato

Così deciso in Roma il 17 aprile 2018

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA