Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 20288 del 17/04/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 20288 Anno 2018
Presidente: GALLO DOMENICO
Relatore: RAGO GEPPINO

ORDINANZA
sui ricorsi proposti da:
COLOMBO VITTORIA nato il 26/10/1989 a ROVERETO
COLOMBO CHIARA nato il 24/06/1987 a ROVERETO

avverso la sentenza del 22/12/2016 della CORTE APPELLO di VENEZIA
dato avviso alle parti;
sentita la relazione svolta dal Consigliere GEPPINO RAGO;

Data Udienza: 17/04/2018

N. 35771-0:

FATTO e DIRITTO

1. Colombo Vittoria e Colombo Chiara – condannate per una serie di rapine
e furti aggravati tentati e consumati – hanno proposto separati ricorsi per
cassazione contro la sentenza in epigrafe deducendo:
1.1. mancato riconoscimento dell’attenuante di cui all’art. 62 n. 6 cod. pen;
1.2. motivazione carente in ordine agli aumenti di pena;

2. Il ricorso è inammissibile essendo tutte le censure dedotte meramente
reiterative e, quindi, aspecifiche, posto che la Corte territoriale ha disatteso tutte
e tre le suddette doglianze alla stregua di puntuali elementi di fatto ed in modo
conforme alla giurisprudenza di questa Corte di legittimità.

3. Alla declaratoria d’inammissibilità consegue, per il disposto dell’art. 616
c.p.p., la condanna del ricorrente al pagamento delle spese processuali, nonché
al versamento in favore della Cassa delle Ammende di una somma che, ritenuti e
valutati i profili di colpa emergenti dal ricorso, si determina equitativamente in €
3.000,00 ciascuna.
P.Q.M.
DICHIARA
inammissibili i ricorsi e
CONDANNA
le ricorrenti al pagamento delle spese processuali e ciascuna
della somma di euro tremila a favore della Cassa delle Ammende.
Così deciso il 17/04/2018

1.3. mancata esclusione della recidiva (la sola Colombo Chiara).

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA