Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 19745 del 19/04/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 2 Num. 19745 Anno 2018
Presidente: DE CRESCIENZO UGO
Relatore: RAGO GEPPINO

SENTENZA
sul ricorso proposto da
PROCURATORE GENERALE presso la Corte di Appello di Trento, contro la
sentenza del 10/05/2017 del giudice monocratico del Tribunale di Trento
pronunciata nei confronti di DE PAOLI DANIEL, nato il 18/09/1991 a Bolzano;
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal consigliere dott. G. Rago;
udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore generale Mario
Maria Stefano Pinelli, che ha concluso chiedendo l’annullamento con rinvio;
udito il difensore, avv. Luca Talmon, che ha concluso chiedendo il rigetto del
ricorso.
FATTO e DIRITTO
1. Con sentenza del 10/05/2017, il giudice monocratico del Tribunale di
Trento assolveva De Paoli Daniel dal reato di cui all’art. 635/2 n. 1 cod. pen. “per
avere danneggiato la fiancata sinistra” di un’auto “parcheggiata sulla pubblica
via”, perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato.

2.

Contro la suddetta sentenza, ha proposto ricorso per cassazione il

Procuratore Generale di Trento deducendo la violazione di legge in quanto il dlgs
n. 7/2016, escludeva dalla depenalizzazione il danneggiamento delle cose

Data Udienza: 19/04/2018

esposte alla pubblica fede, ossia il fatto così come era stato correttamente
contestato.

3. Il ricorso è fondato per il motivo dedotto dal ricorrente al quale non si
ritiene null’altro da aggiungere trovando riscontro nel testuale disposto della
legge.
La sentenza va, quindi, annullata e gli atti trasmessi alla Corte di Appello di
Trento per il giudizio ex art. 569/4 cod. proc. pen.

attengono a questioni di merito (se la via fosse o no privata; concedibilità
dell’art. 131 bis cod. pen.) che valuterà la Corte Territoriale in sede di rinvio.

P.Q.M.
ANNULLA
la sentenza impugnata e rinvia alla Corte di Appello di Trento per il giudizio.
Sentenza a motivazione semplificata.
Così deciso il 19/04/2018
enpe

Il Consigliere estensore
Geppino Ra

Ugo

cienzo

Gli argomenti difensivi dedotti con la memoria depositata il 29/03/2018,

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA