Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 19596 del 21/03/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 19596 Anno 2018
Presidente: BLAIOTTA ROCCO MARCO
Relatore: MICCICHE’ LOREDANA

ORDINANZA
sul ricorso proposto da:
HALFOUN FOUAD nato il 27/06/1973

avverso la sentenza del 02/10/2017 della CORTE APPELLO di VENEZIA
dato avviso alle parti;
sentita la relazione svolta dal Consigliere LOREDANA MICCICHE’;

Data Udienza: 21/03/2018

MOTIVI DELLA DECISIONE

Halfoun Fouad ricorre per cassazione avverso la sentenza di cui in epigrafe che lo ha
condannato, in accoglimento della concorde richiesta delle parti ai sensi del novellato art. 602
comma 1 bis cod proc pen, alla pena di anni quattro di reclusione ed C.14.000 di multa in
ordine al reato di cui all’art.73 D.P.R.n.309/90, prospettando vizio di motivazione in relazione
alla mancata disamina di cause di non punibilità ai sensi dell’art.129 c.p.p., eccessività della

L’impugnazione é inammissibile, stante il preciso disposto dell’ articolo 610,
comma 5 bis, cod proc pen. In ogni caso, i motivi proposti risultano articolati in modo del tutto
generico, a mezzo di affermazioni succinte e apodittiche e totalmente svincolati dalla precisa
motivazione fornita dai giudici di appello. Va allora rammentato che l’impugnazione è
inammissibile per genericità dei motivi se manca ogni indicazione della correlazione tra le
ragioni argomentate dalla decisione impugnata e quelle poste a fondamento dell’atto di
impugnazione, che non può ignorare le affermazioni del provvedimento censurato, senza
cadere nel vizio di aspecificità (Sez. 4, n. 34270 del 03/07/2007, Rv. 236945, Scicchitano;
Sez. U, n. 8825 del 27/10/2016, Rv. 268822, Galtelli).

Segue a norma dell’art.616 c.p.p. la condanna del ricorrente al pagamento delle spese del
procedimento ed al versamento in favore della cassa delle ammende, della somma di C
3.000,00 a titolo di sanzione pecuniaria, non emergendo ragioni di esonero.

P.Q.M.

Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento delle spese
processuali e al versamento della somma di C 3.000,00 in favore della cassa delle ammende.
Così deciso in Roma il 21 marzo 2018
Il Con igliere estensore
Lored na Miccichè

Il Presidente
Rocco Marco Blaiotta

pena irrogata, erronea qualificazione giuridica del fatto.

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA