Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 19413 del 05/02/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 5 Num. 19413 Anno 2018
Presidente: BRUNO PAOLO ANTONIO
Relatore: FIDANZIA ANDREA

SENTENZA
sul ricorso proposto da:
DE ROSA DIEGO nato il 12/05/1966 a BERGAMO parte offesa nel procedimento
c/
GADNER THOMAS JOHANNES ANDREAS nato il 17/11/1972 a MERANO

avverso il decreto del 16/08/2017 del GIUDICE DI PACE di BOLZANO
sentita la relazione svolta dal Consigliere ANDREA FIDANZIA;
lette/sentite le conclusioni del PG

Data Udienza: 05/02/2018

RITENUTO IN FATTO
1. 1. Con decreto pronunciato il 16 agosto 2017 il Giudice di Pace di Bolzano, su richiesta
del P.M., ha disposto l’archiviazione nel procedimento instaurato nei confronti di Gadner
Thomas Johannes Andreas a seguito di querela sporta da De Rosa Diego per il reato di cui
all’art. 595 c.p. asseritamente posto in essere dall’indagato in data 6 ottobre 2015 a mezzo
internet.
2.

Ha proposto ricorso per cassazione la persona offesa con atto sottoscritto dal suo

difensore affidandolo ad un unico articolato motivo.

409 c.p.p. in relazione agli art. 408 e 410 c.p.p., con riferimento agli artt. 125 e 127 c.p.p.,
nonché nullità del decreto per violazione dell’art. 410 comma 2° c.p.p..

CONSIDERATO IN DIRITTO

1. Deve qualificarsi il presente ricorso quale reclamo.
A seguito dell’entrata in vigore in data 3 agosto 2017 dell’art. 1 comma 33 L 23.6.2017 n.
103, che ha introdotto l’art. 410 bis c.p.p., avverso il decreto di archiviazione emesso
asseritamente in violazione del principio del contraddittorio non è più previsto quale mezzo di
impugnazione il ricorso per cassazione ma, a norma dell’art. 410 bis comma 3° c.p.p., il
reclamo al Tribunale in composizione monocratica da presentare a cura dell’interessato entro
15 giorni dalla conoscenza del provvedimento.
Devono quindi trasmettersi gli atti al Tribunale di Bolzano per il relativo esame.
P.Q.M.
Qualificato il ricorso come reclamo, dispone trasmettersi gli atti al Tribunale di Bolzano per il
relativo esame.
Così deciso in Roma, il 5 febbraio 2018
Il consigliere estensore

Il Presidente

E’ stata dedotta la nullità del decreto per violazione del principio del contraddittorio ex art.

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA