Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 18855 del 15/03/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 6 Num. 18855 Anno 2018
Presidente: FIDELBO GIORGIO
Relatore: CRISCUOLO ANNA

SENTENZA
sul ricorso proposto da:
CLINCK CHARLES STEPHANE nato il 09/01/1963

avverso l’ordinanza del 29/12/2017 della CORTE APPELLO di VENEZIA
sentita la relazione svolta dal Consigliere ANNA CRISCUOLO;
sentite le conclusioni del PG LUCA TAMPIERI, che conclude per l’annullamento
con rinvio.

Data Udienza: 15/03/2018

RITENUTO IN FATTO E CONSIDERATO IN DIRITTO

1. Il difensore di Clinck Charles Stephane ha proposto ricorso avverso
l’ordinanza indicata in epigrafe con la quale la Corte di appello di Venezia ha
respinto l’istanza di sostituzione della misura custodiale con quella degli arresti
domiciliari presso l’abitazione di Iavarone Giovanni e ne chiede l’annullamento
per mancanza di motivazione in ordine alla sussistenza delle esigenze cautelari
ed alla adeguatezza della misura richiesta.

Arzano avessero verificato l’idoneità dell’abitazione e nonostante il parere
favorevole del Procuratore Generale, ritenendo ostative le condizioni personali
dello Iavarone, senza spiegarne le ragioni, atteso che la p.g. aveva unicamente
segnalato che a carico di questi risultavano procedimenti iscritti nel 94, nel 98 e
nel 2009, dei quali non si conosceva l’esito, quindi, senza neppure accertarlo.

2. Il ricorso è inammissibile per sopravvenuta carenza di interesse, in quanto
risulta dagli atti che in data 31 gennaio 2018 il ricorrente ha ottenuto gli arresti
domiciliari.
La carenza di interesse, sopravvenuta alla proposizione del ricorso e nelle
more della trattazione dello stesso, non configura un’ipotesi di soccombenza e
pertanto, il ricorrente non deve essere condannato né al pagamento delle spese
processuali né al pagamento della sanzione in favore della cassa delle ammende
(Sez. un., 25 giugno 1997, n. 7, Chiappetta).

P.Q.M.

Dichiara inammissibile il ricorso per sopravvenuta carenza di interesse.
Così deciso, il 15/03/2018.

Il Consigliere estensore
Anna Criscuolo

Il Pre idente
Giorgi Fidelbo

Deduce che la Corte di appello ha respinto l’istanza, nonostante i CC di

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA