Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 18356 del 19/12/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 7 Num. 18356 Anno 2018
Presidente: PALLA STEFANO
Relatore: PEZZULLO ROSA

ORDINANZA
sul ricorso proposto da:
IOVINELLA ANTONIO nato il 05/08/1964 a FRATTAMAGGIORE

avverso la sentenza del 01/06/2016 della CORTE APPELLO di TRENTO
dato avviso alle parti;
sentita la relazione svolta dal Consigliere ROSA PEZZULLO;

Data Udienza: 19/12/2017

Fatto e diritto
1.Iovinella Antonio

ricorre avverso la sentenza di cui in epigrafe, con la quale è stata

confermata nei suoi confronti la condanna alla pena di anni uno e mesi due di reclusione
ed C 600,00 di multa per il reato p. e p. dagli artt. 110 e 624 bis c.p.
Deduce i . ricorrente l’inosservanza e/o erronea applicazione della legge penale nonché
mancanza contraddittorietà e manifesta illogicità della motivazione ex art. 606, primo
conemz..1, lett. b) c.p.p. atteso che deve essere censurata la valutazione della corte

2.

Il ricorso è inammissibile, siccome generico e, comunque, manifestarne’

infondato. Ed invero la Corte territoriale ha dato esaurientemente conto delie ragion.

se

le quali ha ritenuto di non riconoscere l’attenuante di cui all’art. 62 n. 4 c.p. trattandosi di
beni di un certo valore ossia un paio di anfibi e una borsa, beni per i quali la restituzione
seboene avvenuta in tempi rapidi non e’ stata spontanea bensi’ determinatia
dall’intervento delle forze dell’ordine.
In ogni caso, in tema di reati contro il patrimonio, ai fini della concessione del’a
circostanza attenuante del danno di speciale tenuità, l’entità del danno dev’essere
valutata anzitutto con riferimento al criterio obiettivo del danno in sè

(Sez. 2, n. 2993

del 01/10/2015, rv. 265820) e la valutazione di merito circa l’entita’ non tenue del danno

non si presenta sindacabile in questa sede quando non sia irragionevole.
3.

Aila Tiammissibilita de ricorso consegue

ex

art. 616 c.p.p. la condanna

ricor-ente al pagamento delle spese processuali e di una somma in favore della ca’:;_,e
dell, ammende che, in ragione delle questioni dedotte, si stima equo determinare in C
2000,C10.

P.Q.M.
Dichiara inammissibile il ricorso e condanna il ricorrente al pagamento deiie spese .
processuali e al versamento della somma di duemila euro alla cassa delle ammende.
Così (Ies-2

I 19.12.2017

territoriale, che non ha riconosciuto l’attenuante del danno di speciale tenuita’

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA