Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 18189 del 06/03/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Ord. Sez. 6 Num. 18189 Anno 2018
Presidente: FIDELBO GIORGIO
Relatore: CALVANESE ERSILIA

ORDINANZA

per la correzione dell’errore materiale concernente
Martinuzzi Barbara, nata a Roma il 28/02/1971

relativo alla sentenza del 06/10/2017 della Corte di cassazione, Sesta Sezione
penale

esaminati gli atti;
udita la relazione svolta dal consigliere Ersilia Calvanese;
udite le richieste del Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore
generale Paola Filippi, che ha concluso chiedendo disporsi la correzione
materiale.

RITENUTO IN FATTO E CONSIDERATO IN DIRITTO

1. Con procedura instaurata d’ufficio, è stata richiesta la correzione, ex art.
130 cod. proc. pen., del dispositivo della sentenza di questa Corte, in epigrafe
indicata, nella parte in cui sono state omesse le spese del giudizio liquidate in
favore della parte civile.

2. Effettivamente il dispositivo della suddetta sentenza, ricorrente Barbara
Martinuzzi, n. 52174/2017 del 6 ottobre 2017, contiene un errore materiale, che

Data Udienza: 06/03/2018

non ne inficia il contenuto e che deve essere corretto, inserendo dopo le parole
“rigetta agli effetti civili”, le seguenti: “condanna la ricorrente al pagamento delle
spese processuali sostenute nel grado dalla parte civile, che liquida in
complessivi euro 3.000,00 oltre spese generali del 15%, IVA e CPA.”.
La Cancelleria provvederà alle annotazioni di rito.

P.Q.M.

sentenza n. 52174/2017 del 6 ottobre 2017 dove si è omessa la pronuncia sulle
spese della parte civile, dispone che, dopo le parole “rigetta agli effetti civili”,
siano aggiunte le seguenti: “condanna la ricorrente al pagamento delle spese
processuali sostenute nel grado dalla parte civile, che liquida in complessivi euro
3.000,00 oltre spese generali del 15%, IVA e CPA.”.
Così deciso il 06/03/2018.

Il ConsiglIère estensore
Ersilia r

Ivanese

Il Pràidente
Gior?,i0:4

elbo

Ritenuta la sussistenza dell’errore materiale contenuto nel dispositivo della

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA