Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 17417 del 31/01/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 4 Num. 17417 Anno 2018
Presidente: PICCIALLI PATRIZIA
Relatore: BELLINI UGO

SENTENZA

sul ricorso proposto da:
MUFFATTI CARLO N. IL 24/02/1968
avverso l’ordinanza n. 2001/2016 CORTE APPELLO di MILANO, del
24/06/2016
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. UGO BELLINI;
lette/sentit le conclusioni del PG Dott.
(
3 ,

e, a

/9

Huff„tt,.

at

LEL/I/1 Q

24,

1,LL

L

2 -0 1 6

9-

(

Uditi difensor Avv.;

„o

b
u)o

LÌ-4–

) L )0

et. i.e_tt

ut

Data Udienza: 31/01/2018

RITENUTO IN FATTO
1.Ricorre MUFFATTI Carlo ai sensi dell’art.175 cod.proc.pen. per essere
rimesso in termini per la proposizione di impugnazione avverso la sentenza
della Corte di Appello di Milano del 24.6.2016 che lo aveva condannato alla
pena di mesi otto di reclusione ed C 200,00 di multa in relazione a ipotesi
di concorso formale nei reati di furto.
2.Assume il ricorrente che avverso la suddetta sentenza egli aveva
proposto impugnazione mediante deposito di ricorso, presentato

personalmente presso l’ufficio matricola del carcere di Sondrio, e da
questo inoltrato presso la S.C. di Cassazione in data 21.7.2016.
Verosimilmente per un disguido il ricorso non era stato preso in carico e
registrato dalla Cancelleria generale della Corte di Cassazione di talchè non
era stata disposta la iscrizione presso i ruoli della sezione competente.
Chiedeva pertanto la rimessione in termini per la proposizione del
ricorso per cassazione per non avere potuto osservare il termine di
decadenza per caso fortuito.

CONSIDERATO IN DIRITTO

1.1 motivi di ricorso sono fondati e il ricorso deve essere raccolto.
2. Il ricorrente ha infatti fornito adeguata dimostrazione di avere
impugnato la sentenza della Corte di Appello mediante ricorso per
cassazione presentato all’ufficio matricola del carcere ove era detenuto e
da questo trasmesso presso la cancelleria della Suprema Corte che
attestava di averlo ricevuto in data 21 Luglio 2016.
La omessa registrazione del ricorso pertanto è dipesa da fattore del tutto
imprevedibile ed estraneo alla sfera di controllo del ricorrente il quale ha
pertanto interesse ad essere rimesso nel termine per proporre la
impugnazione.

P.Q.M.

Dispone la restituzione in termine di MUFFATTI Carlo a proporre ricorso per
cassazione avverso la sentenza della Corte di Appello di Milano n.4896 del
24 Giugno 2016.
Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio, il 31.1.2018.

.er

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA