Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 16102 del 07/03/2018


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 4 Num. 16102 Anno 2018
Presidente: FUMU GIACOMO
Relatore: PICARDI FRANCESCA

/1sul ricorso proposto da:
RADOSAVUEVIC ROBERTO nato il 08/06/1990 a BOGDANOVICA( SERBIA)

avverso la sentenza del 15/12/2015 del TRIBUNALE di NAPOLI
visti gli atti, il provvedimento impugnato e il ricorso;
udita la relazione svolta dal Consigliere FRANCESCA PICARDI
Udito il Pubblico Ministero, in persona del Sostituto Procuratore ELISABETTA
CENICCOLA
che ha concluso per

Il Proc. Gen. conclude per l’annullamento senza rinvio del ricorso.
Udito il difensore

Data Udienza: 07/03/2018

RITENUTO IN FATTO

1. Il Tribunale di Napoli, in composizione monocratica, ha dichiarato Roberto
Aleksic (alias Radosavlievic Roberto) responsabile del reato di cui all’art. 116 del
d.lgs. n. 285 del 1992, perché si poneva in data 28 aprile 2014 alla guida del
veicolo Audi, senza la prescritta patente di guida, condannandolo alla pena
dell’ammenda di euro 5.000.

cassazione l’imputato personalmente.

CONSIDERATO IN DIRITTO
Il ricorso deve essere accolto e la sentenza impugnata deve essere annullata perché
il fatto per cui si procede non è più previsto dalla legge come reato.
Deve, difatti, osservarsi che la contravvenzione di cui all’art.116, comma 15, d.lgs.
30 aprile 1992, n. 285, è stata trasformata in illecito amministrativo dall’art. 1, comma 1,
d. Igs. 15 gennaio 2016, n.8, in vigore dal 6 febbraio 2016. La sentenza impugnata va,
pertanto, annullata senza rinvio, in relazione alla contravvenzione anzidetta, perché il
fatto non è più previsto dalla legge come reato, secondo la previsione dell’art. 2, secondo
comma, cod. pen. Deve, tuttavia, disposrsi trasmissione degli atti al Prefetto competente,
non essendo i termini di prescrizione del reato decorsi prima dell’entrata in vigore del
citato d.lgs. In proposito può evidenziarsi che, ai sensi dell’art. 9 del d.lgs. n. 8 del 2016,
“nei casi previsti dall’articolo 8, comma 1, l’autorità giudiziaria, entro novanta giorni
dalla data di entrata in vigore del presente decreto, dispone la trasmissione
all’autorità amministrativa competente degli atti dei procedimenti penali relativi ai reati
trasformati in illeciti amministrativi, salvo che il reato risulti prescritto o estinto per altra
causa alla medesima data”.

P.Q.M.
Annulla senza rinvio la sentenza impugnata perché il fatto non è previsto dalla
legge come reato. Dispone la trasmissione della sentenza al Prefetto di Napoli.
Roma, 7 marzo 2018
Il Consigliere estensore
Francesca Picardi

Il Pre-in z te
Giacomo u u

p ii

A

Avverso tale sentenza, in data 8 gennaio 2016, ha proposto ricorso per

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA