Sentenza Sentenza Cassazione Penale n. 15300 del 05/03/2015


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Penale Sent. Sez. 7 Num. 15300 Anno 2015
Presidente: ROTUNDO VINCENZO
Relatore: PETRUZZELLIS ANNA

5 45J -ICI4LA01~1~A
sul ricorso proposto da:
BASSETTA GIUSEPPA N. IL 16/07/1968
avverso la sentenza n. 334/2013 TRIBUNALE di CATANIA, del
24/01/2013
dato avviso alle parti;
sentita la relazione fatta dal Consigliere Dott. ANNA
PETRUZZELLIS;

Data Udienza: 05/03/2015

P. Q. M.
Annulla senza rinvio la sentenza impugnata e dispone la trasmissione degli atti al Tribunale di
Catania per l’ulteriore seguito.

Così deciso in Roma, all’udienza del 5 marzo 2015

Il

ente

p

La difesa di Bassetta Giuseppa propone ricorso avverso la sentenza del Tribunale di Catania del
24/01/2013 che ha applicato la pena concordata tra le parti, in relazione ai reati di cui agli artt. 73
comma 5 d.P.R. 9 ottobre 1990 n. 309 riguardante la cessione di una bustina di marijuana.
Nel ricorso si lamenta violazione di cui all’art. 606 comma 1 lett. b) cod. proc. pen., per mancata
applicazione delle attenuanti generiche ed incongrua determinazione della sanzione.
Il ricorso non risulta manifestamente infondato, all’atto in cui lamenta una non corretta
determinazione della pena, deduzione la cui fondatezza si correla ~tenta alla minima entità
della sostanza stupefacente sequestrata, che rende attualmente immotivata una determinazione della
pena base nella misura di due anni di reclusione ed €18.000 di multa, a fronte della doverosa
considerazione del sopraggiungere, nel corso della pendenza del giudizio di impugnazione della
nuovo testo dell’art. 73 comma 5 d.P.r. n. 309 contenuto dell’art.2 dl 23/12/2013 n.146 convertito
da21/02/2014 n. 10, norma più favorevole la cui applicazione si impone, in applicazione dell’art. 2
cod. pen. essendo sopraggiunta prima della definitività della pronuncia.
Si dispone quindi l’annullamento della sentenza impugnata, senza rinvio e la trasmissione degli atti
al Tribunale di Catania, deliberazione cui può procedere la presente sezione per effetto delle
disposizioni tabellari del Primo Presidente di questa Corte.

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA