Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 9338 del 11/04/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 11/04/2017, (ud. 20/12/2016, dep.11/04/2017),  n. 9338

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 3

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. AMENDOLA Adelaide – Presidente –

Dott. SCARANO Luigi Alessandro – Consigliere –

Dott. SCRIMA Antonietta – rel. Consigliere –

Dott. VINCENTI Enzo – Consigliere –

Dott. TATANGELO Augusto – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso per regolamento di competenza iscritto al n. R.G.

960-2016 proposto da:

TERNA RETE ELETTRICA NAZIONALE S.P.A., C.F. e P.I. (OMISSIS), in

persona del suo Amministratore delegato e legale rappresentante pro

tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA DI PRISCILLA 4,

presso lo studio dell’avvocato STEFANO COEN, che la rappresenta e

difende unitamente e disgiuntamente agli avvocati MAURIZIO CARBONE,

FRANCESCA COVONE e GIANCARLO BRUNO in virtù di mandato a margine

del ricorso;

– ricorrente –

contro

SIRTI S.P.A., C.F. (OMISSIS), in persona del suo amministratore

delegato e legale rappresentante, elettivamente domiciliata in ROMA,

PIAZZA SALLUSTIO 9, presso lo studio dell’avvocato LORENZO SPALLINA,

che la rappresenta e difende unitamente e disgiuntamente

all’avvocato RENATO FIUMALBI giusta procura speciale in calce alla

memoria difensiva;

– resistente –

e contro

PRYSMIAN CAVI E SISTEMI ITALIA S.R.L., C.F. (OMISSIS), in persona del

legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in

ROMA, VIA DEL PLEBISCITO 102, presso lo studio dell’avvocato ALBERTO

DEASTI, che la rappresenta e difende unitamente e disgiuntamente

agli avvocati GIUSEPPE LOMBARDI e LOTARIO BENEDETTO DITTRICH in

forza di procura speciale in calce alla memoria difensiva;

– resistente –

e contro

METALGI S.R.L., CIET IMPIANTI S.P.A. IN AMMINISTRAZIONE

STRAORDINARIA, LA NUOVA NAVE S.R.L.;

– intimati –

avverso il provvedimento emesso per il procedimento iscritto al n.

R.G. 366/2012 del TRIBUNALE di LAMEZIA TERME, depositato il

2/12/2015;

sulle conclusioni scritte del P.G. in persona del Dottor SGROI

Carmelo, che, visti gli artt. 42 e 380 ter c.p.c., chiede che la

Corte di cassazione, in camera di consiglio, in accoglimento del

ricorso per regolamento necessario di competenza, dichiari la

competenza del Tribunale di Lamezia Terme in ordine alle domande di

garanzia azionate da Terna S.p.a. nei confronti di Prysmian Cavi e

di Sirti S.p.a., in proprio e quale rappresentante di Ciet Impianti

S.p.a., con le conseguenze di legge;

Udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 20/12/2016 dal Consigliere Relatore Dott. ANTONIETTA

SCRIMA.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Rilevato che Terna Rete Elettrica Nazionale S.p.a. ha proposto ricorso per regolamento necessario di competenza avverso l’ordinanza del Tribunale di Lamezia depositata in data 2 dicembre 2015 ed emessa nel giudizio civile RG n. 336/2012, pendente tra la medesima ricorrente e Metalgi S.r.l., Prysmian Cavi e Sistemi Italia S.r.I., Sirti S.p.a., in proprio e quale rappresentante di Ciet Impianti S.p.a. nonchè quale capogruppo dell’A.T.I. Sirti – Ciet, La Nuova Nave S.r.l;

Lette le memorie di Sirti S.p.a. e di Prysmian Cavi e Sistemi Italia S.r.l.;

Rilevato che, con la memoria ex art. 378 c.p.c., la ricorrente ha rappresentato che non è andata a buon fine la notifica dell’istanza di regolamento di competenza nei confronti di Prysmian Cavi e Sistemi Energia Italia S.r.l. (o Prysmian Cavi e Sistemi Italia S.r.l.) e di Ciet Impianti S.p.a. in amministrazione straordinaria;

Considerato che, delle due società appena indicate, solo Prysmian Cavi e Sistemi Italia S.r.l. ha svolto attività difensiva in questa sede;

Ritenuto, pertanto, che deve essere integrato il contraddittorio nei confronti di Ciet Impianti S.p.a. in amministrazione straordinaria entro il termine di giorni sessanta dalla comunicazione della presente ordinanza, con rinvio della causa a nuovo ruolo.

PQM

La Corte ordina l’integrazione del contraddittorio nei confronti di Ciet Impianti S.p.a. entro il termine di giorni sessanta dalla comunicazione della presente ordinanza e rinvia la causa a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Sesta Civile – 3 della Corte Suprema di Cassazione, il 20 dicembre 2016.

Depositato in Cancelleria il 11 aprile 2017

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA