Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 931 del 17/01/2017

Cassazione civile, sez. III, 17/01/2017, (ud. 02/11/2016, dep.17/01/2017),  n. 931

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CHIARINI Maria Margherita – Presidente –

Dott. OLIVIERI Stefano – rel. Consigliere –

Dott. BARRECA Giuseppina Luciana – Consigliere –

Dott. TATANGELO Augusto – Consigliere –

Dott. PELLECCHIA Antonella – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 24060/2013 proposto da:

MINISTERO DELLA SALUTE, (OMISSIS) in persona del Ministro in carica,

domiciliato ex lege in ROMA, VIA DEI PORTOGHESI 12, presso

l’AVVOCATURA GENERALE DELLO STATO, da cui è difeso per legge;

– ricorrente –

contro

R.P., elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA DI PIETRA

26, presso lo studio dell’avvocato DANIELA JOUVENAL, che la

rappresenta e difende unitamente all’avvocato MASSIMO DRAGONE,

giusta procura speciale a margine del controricorso;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 374/2013 della CORTE D’APPELLO di VENEZIA,

depositata il 22/08/2013;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del

02/11/2016 dal Consigliere Dott. STEFANO OLIVIERI;

udito l’Avvocato VINCENZO RAGO per l’Avvocatura dello Stato;

udito l’Avvocato DANIELA JOUVENAL;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

PEPE Alessandro, che ha concluso per il rigetto del ricorso.

Fatto

RILEVATO

– che il Tribunale di Venezia sezione lavoro con sentenza 17.10,2012 ha riconosciuto il diritto di R.P., risultata affetta da virus HCV derivato da emotrasfusione eseguita in occasione di ricovero ospedaliero, a percepire l’indennizzo previsto dalla L. n. 210 del 1992.

– Che la Corte d’appello di Venezia, con sentenza 28.8.2013 n. 374, ha confermato la decisione di prime cure sulla base delle seguenti ragioni: 1- il Ministero della Salute, in quanto tenuto alla erogazione dell’indennizzo, doveva ritenersi legittimato passivamente, come statuito da questa Corte SS.UU. n. 12538/2001; 2-la mera diagnosi nel (OMISSIS) della infezione da HCV era inidonea a far decorrere il termine di decadenza della L. n. 210 del 1992, ex art. 3, in quanto le lesioni di natura permanente alla integrità psicofisica integrante la infermità classificata nella Tabella A allegata al D.P.R. n. 834 del 1981, cui era ricollegato il diritto all’indennizzo, era insorta e comunque era stata conosciuta soltanto nell’anno 2009.

Diritto

RITENUTO

– che la controversia ha per oggetto l’indennizzo ai soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni ed emoderivati, di cui alla L. n. 210 del 1992, che ha natura non risarcitoria, ma assistenziale in senso lato, riconducibile agli artt. 2 e 32 Cost. e alle prestazioni poste a carico dello Stato in ragione del dovere di solidarietà sociale (cfr. Corte Cass. Sez. L, Sentenza n. 6799 del 11/05/2002);

– che le controversie aventi ad oggetto la spettanza di tale indennità (e dei suoi accessori, quali gli interessi), rientrano in quelle previste dall’art. 442 c.p.c., assegnate tabellarmente “ratione materiae” alla Sezione Lavoro di questa Corte.

PQM

Dispone la trasmissione del fascicolo relativo alla causa indicata in premessa alla Sezione Lavoro, mandando alla Cancelleria per l’adempimento.

Così deciso in Roma, il 2 novembre 2016.

Depositato in Cancelleria il 17 gennaio 2017

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA