Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 890 del 17/01/2011

Cassazione civile sez. VI, 17/01/2011, (ud. 10/12/2010, dep. 17/01/2011), n.890

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SETTIMJ Giovanni – Presidente –

Dott. PETITTI Stefano – Consigliere –

Dott. PARZIALE Ippolisto – Consigliere –

Dott. D’ASCOLA Pasquale – rel. Consigliere –

Dott. GIUSTI Alberto – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

M.T. (OMISSIS), elettivamente domiciliato in

ROMA, VIA DEL BABUINO 107, presso lo Studio dell’avvocato SCHIANO

ANGELO, rappresentato e difeso dall’avvocato FASANO FLAVIO;

– ricorrenti –

contro

E.G. (OMISSIS), N.M.

(OMISSIS), elettivamente domiciliati in ROMA, VIA L.

MANTEGAZZA 24, presso lo studio dell’avvocato MARCO GARDIN,

rappresentati e difesi dall’avvocato COSTANTINI VITTORIO;

– controricorrenti –

e contro

E.E.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 474/2009 della CORTE D’APPELLO di LECCE,

depositata il 17/09/2009;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del

10/12/2010 dal Consigliere Dott. PASQUALE D’ASCOLA;

udito l’Avvocato;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

LETTIERI Nicola.

IL Collegio:

Fatto

RILEVATO IN FATTO

Che originaria attrice era E.C., dante causa di N. M. ed E.G., intervenuti;

rilevato che la ricorrente ha dato atto in memoria che E. C., la quale non era stata estromessa, è deceduta nelle more del giudizio di appello;

rilevato che il ricorso risulta notificato ad E.E., quale erede fortuitamente individuato (pag. 3 memoria);

rilevato che dal certificato storico allegato alla memoria emerge che la attrice aveva dei fratelli, deceduti in età matura;

ritenuto che, ove risultino negative le ricerche di eventuali disposizioni testamentarie, i figli di costoro sarebbero eredi legittimi della de cuius;

Ritenuto che il contraddittorio vada integrato mediante notifica del ricorso per cassazione a tutti gli eredi testamentari o legittimi di E.C..

P.Q.M.

Visto l’art. 331 c.p.c., ordina l’integrazione del contraddittorio con gli eredi di E.C.; concede termine per la notifica di 120 giorni decorrenti dalla comunicazione dell’ordinanza.

Dispone rinvio a nuovo ruolo previo nuovo esame preliminare.

Così deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Seconda Civile, il 10 dicembre 2010.

Depositato in Cancelleria il 17 gennaio 2011

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA