Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 8555 del 31/03/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 31/03/2017, (ud. 04/02/2016, dep.31/03/2017),  n. 8555

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. MANNA Felice – Presidente –

Dott. GIUSTI Alberto – Consigliere –

Dott. FALASCHI Milena – Consigliere –

Dott. ABETE Luigi – rel. Consigliere –

Dott. SCALISI Antonino – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso 11871 – 2013 R.G. proposto da:

D.L., – c.f. ((OMISSIS)) – elettivamente domiciliata

in Roma, alla via Tacito, n. 41, presso lo studio dell’avvocato

Adolfo Zini che congiuntamente e disgiuntamente all’avvocato

Riccardo Venturi la rappresenta e difende giusta procura speciale a

margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

N.N., – c.f. ((OMISSIS)) – rappresentata e difesa giusta

procura speciale in calce al controricorso dall’avvocato Roberto

Inches ed elettivamente domiciliata in Roma, presso la cancelleria

della Corte di Cassazione;

– controricorrente –

e

F.P.;

– intimata –

avverso la sentenza n. 1565 dei 11.11/4.12.2012 della corte d’appello

di Firenze;

Fatto

FATTO E DIRITTO

preso atto che D.L. ha depositato rituale rinuncia ex art. 390 c.p.c. al ricorso; preso atto che la medesima rinuncia è stata notificata alla controricorrente ed all’intimata; ritenuto, quindi, che nulla osta alla declaratoria di estinzione;

– ritenuto che in dipendenza della rinuncia nessuna statuizione va assunta in ordine alle spese;

– del giudizio di legittimità;

Visti gli artt. 390 e 391 c.p.c..

PQM

LA CORTE

dichiara l’estinzione per intervenuta rinuncia del giudizio di legittimità introdotto con il ricorso proposto da D.L. ed iscritto al n. 11871/2013 R.G..

Così deciso in Roma, il 4 febbraio 2016.

Depositato in Cancelleria il 31 marzo 2017

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA