Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 8484 del 09/04/2010

Cassazione civile sez. trib., 09/04/2010, (ud. 12/02/2010, dep. 09/04/2010), n.8484

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. ALTIERI Enrico – Presidente –

Dott. MARIGLIANO Eugenia – Consigliere –

Dott. GIACALONE Giovanni – Consigliere –

Dott. DI IASI Camilla – Consigliere –

Dott. VIRGILIO Biagio – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

B.L., elettivamente domiciliata in Roma, Via A. Chinotto n.

1, presso l’avv. PRASTARO Ermanno, che lo rappresenta e difende

unitamente all’avv. Fabio Giachin giusta delega in atti;

– ricorrente –

contro

COMUNE di MONSELICE;

– intimato –

avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale del Veneto

n. 13/11/03, depositata il 23 gennaio 2004.

Udita la relazione della causa svolta nella udienza pubblica del 12

gennaio 2010 dal Relatore Cons. Dott. Biagio Virgilio;

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

SORRENTINO Federico, il quale ha concluso per la cessazione della

materia del contendere e, in subordine, il rigetto del ricorso.

La Corte:

 

Fatto

FATTO E DIRITTO

ritenuto che B.L. ha proposto ricorso per cassazione avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale del Veneto indicata in epigrafe, con la quale, in accoglimento dell’appello del Comune di Monselice, è stata affermata la legittimità degli avvisi di accertamento notificati alla contribuente per ICI relativa agli anni 1994/1997;

che, nell’imminenza dell’udienza di discussione, i procuratori della ricorrente hanno depositato atto di rinuncia al ricorso;

che ne consegue la dichiarazione di estinzione del processo, ai sensi dell’art. 391 cod. proc. civ.;

che non v’è luogo a provvedere sulle spese, in assenza di svolgimento di attività difensiva da parte del Comune intimato.

PQM

Dichiara l’estinzione del processo.

Così deciso in Roma, il 12 febbraio 2010.

Depositato in Cancelleria il 9 aprile 2010

 

 

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA