Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 8425 del 12/04/2011

Cassazione civile sez. III, 12/04/2011, (ud. 03/03/2011, dep. 12/04/2011), n.8425

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. FINOCCHIARO Mario – Presidente –

Dott. MASSERA Maurizio – Consigliere –

Dott. SEGRETO Antonio – rel. Consigliere –

Dott. VIVALDI Roberta – Consigliere –

Dott. FRASCA Raffaele – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 19533/2009 proposto da:

R.R. (OMISSIS), R.M.

(OMISSIS), in proprio e nella qualità di soci accomandatari

della EL.DA. SAS DI RISSO ROBERTO & C., elettivamente domiciliati

in

ROMA, VIA DEI CONDOTTI 9, presso lo studio degli Avvocati MORIGI

Enrico e CELANI CARLO, che li rappresentano e difendono, giusta

delega a margine del ricorso;

– ricorrenti –

contro

S.G. (OMISSIS), in proprio e quale legale

rappresentante della IDROTERMICA di SALATI GIAMPIERO E C.,

elettivamente domiciliato in ROMA, VIALE SS. PIETRO E PAOLO 50,

presso l’avvocato TOMASSINI CLAUDIO, rappresentato e difeso dagli

avvocati BRUNO FRANCESCO, FRANCIOSI GIOVANNI, giusta mandato a

margine del controricorso;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 658/2008 della CORTE D’APPELLO di GENOVA del

20/6/06, depositata il 04/06/2008;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

03/03/2011 dal Consigliere Relatore Dott. ANTONIO SEGRETO;

è presente il Procuratore Generale in persona del Dott. IMMACOLATA

ZENO che ha concluso per l’estinzione del ricorso per rinuncia.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Vista la rinunzia proposta dai ricorrenti R.R. e R. M. al ricorso da loro presentato contro la sentenza della Corte di appello di Genova n. 658 del 20.6.2006, nel giudizio pendente tra essi ricorrenti e S.G.;

Visto che a tale rinunzia ha presentato adesione il resistente e che conseguentemente nessuna statuizione va emessa sulle spese del giudizio di cassazione;

visto l’art. 390 c.p.c..

P.Q.M.

Dichiara estinto il giudizio di cassazione per intervenuta rinunzia.

Nulla per le spese.

Così deciso in Roma, il 3 marzo 2011.

Depositato in Cancelleria il 12 aprile 2011

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA