Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 8301 del 12/04/2011

Cassazione civile sez. III, 12/04/2011, (ud. 07/02/2011, dep. 12/04/2011), n.8301

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. AMATUCCI Alfonso – Presidente –

Dott. D’ALESSANDRO Paolo – Consigliere –

Dott. ARMANO Uliana – Consigliere –

Dott. LEVI Giulio – rel. Consigliere –

Dott. BARRECA Giuseppina Luciana – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 31947/2006 proposto da:

D.M.R. (OMISSIS), V.C.

(OMISSIS), elettivamente domiciliati in ROMA, VIALE GIULIO

CESARE 78, presso lo studio dell’avvocato ORSINI Alessandro, che li

rappresenta e difende unitamente all’avvocato SALERNO MASSIMILIANO

giusta delega in calce al ricorso;

– ricorrenti –

contro

C.P. (OMISSIS), elettivamente domiciliato in ROMA,

VIA CICERONE 44, presso lo studio dell’avvocato PARDINI LUCA,

rappresentato e difeso dall’avvocato ANTONGIOVANNI Carlo Alberto

giusta delega a margine del controricorso;

– controricorrente –

e contro

FONDIARIA SAI SPA (OMISSIS), in persona del Procuratore Speciale

Dott. C.I., elettivamente domiciliata in ROMA, VIA DELLA

CONCILIAZIONE 44, presso lo studio dell’avvocato PERILLI MARIA

ANTONIETTA, rappresentata e difesa dall’avvocato MONTINARI ADRIANO

giusta procura speciale del Dott. Notaio CLAUDIA GANGITANO in RHO del

9/11/2010, REP. N. 2860, resistente con procura;

– resistenti –

avverso la sentenza n. 1637/2005 della CORTE D’APPELLO di FIRENZE,

Sezione Seconda Civile, emessa il 14/06/2005, depositata il

08/11/2005 r.g.n. 1612/A/1999;

udita la relazione della causa svolta nella Pubblica udienza del

07/02/2011 dal Consigliere Dott. GIULIO LEVI;

udito l’Avvocato ORSINI ALESSANDRO;

udito l’Avvocato MONTINARI ADRIANO (per procura speciale notarile Dr.

GANGITANO CLAUDIA in RHO del 09/11/2010, rep. n. 2860);

udito il P.M., in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott.

GAMBARDELLA Vincenzo, che ha concluso con il rigetto del ricorso.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Il Collegio, rilevato che il ricorso non è stato notificato ad Assitalia Le Assicurazioni d’Italia s.p.a., nei cui confronti occorre integrare il contraddittorio;

che, in relazione al tempo trascorso dal deposito della sentenza impugnata, la notifica va eseguita presso la sede della società.

P.Q.M.

ordina l’integrazione del contraddittorio nei confronti di Assitalia Le Assicurazioni d’Italia s.p.a. mediante notifica del ricorso presso la sede della società, assegnando ai ricorrenti il termine di giorni 60 dalla comunicazione della presente ordinanza, e rinvia il ricorso a nuovo ruolo.

Così deciso in Roma, il 5 aprile 2011.

Depositato in Cancelleria il 12 aprile 2011

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA