Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 8179 del 29/03/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 29/03/2017, (ud. 25/01/2017, dep.29/03/2017),  n. 8179

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE T

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. IACOBELLIS Marcello – Presidente –

Dott. MOCCI Mauro – rel. Consigliere –

Dott. IOFRIDA Giulia – Consigliere –

Dott. CRUCITTI Roberta – Consigliere –

Dott. CONTI Roberto Giovanni – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 4916/2016 proposto da:

INPS – ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE, in persona del

Presidente e legale rappresentante pro tempore, elettivamente

domiciliato in ROMA, VIA CESARE BECCARIA 29, presso l’Avvocatura

Centrale dell’Istituto, rappresentato e difeso dell’avvocato

ANTONINO SGROI, unitamente agli avvocati CARLA D’ALOISIO, LELIO

MARITATO, EMANUELE DE ROSE;

– ricorrente –

contro

ZINCATURA DI CARAMAGNA SRL, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA

P.L. DA PALESTRINA 47, presso lo studio dell’avvocato RINALDO

GEREMIA, che la rappresenta e difende unitamente all’avvocato

MAURIZIO DE LA FOREST DE DIVONNE;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 770/36/2015 della COMMISSIONE TRIBUTARIA

REGIONALE del PIEMONTE, depositata il 16/07/2015;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio non

partecipata del 25/01/2017 dal Consigliere Dott. MAURO MOCCI.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Rilevato che, avanti la Sezione Quinta Civile, pende ricorso per cassazione (n. 5252/15 R.G.) contro la medesima sentenza.

PQM

Rimette gli atti alla Sezione Quinta Civile per la riunione al procedimento n. 5252/15 R.G..

Così deciso in Roma, il 25 gennaio 2017.

Depositato in Cancelleria il 29 marzo 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA