Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 8165 del 22/03/2019

Cassazione civile sez. trib., 22/03/2019, (ud. 13/02/2019, dep. 22/03/2019), n.8165

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TRIBUTARIA

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. CAMPANILE Pietro – Presidente –

Dott. LOCATELLI Giuseppe – Consigliere –

Dott. CONDELLO Pasqualina A.P. – Consigliere –

Dott. FRACANZANI Marcello – Consigliere –

Dott. GILOTTA Bruno – rel. Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA

sul ricorso iscritto al n. 22863/2012 R.G. proposto da:

B.A., rapp.to e difeso dall’avv. DE SIO Dante (C.F.

(OMISSIS)) ed elettivamente domiciliato presso il suo studio in

Bellizzi (SA) alla via Pavia n. 16;

– ricorrente –

contro

Agenzia delle Entrate, in persona del direttore pro tempore,

rappresentata dall’Avvocatura Generale dello Stato, con domicilio

legale in Roma, via dei Portoghesi, n. 12, presso l’Avvocatura

Generale dello Stato;

– Controricorrente –

per l’annullamento della sentenza n. 141/04/12 emessa inter partes il

9 dicembre 2011 dalla Commissione Tributaria Regionale della

Campania, sez. dist. di Salerno, depositata il 20 marzo 2012.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Letto l’atto 11.1.2019, ritualmente notificato all’Agenzia delle Entrate, col quale il ricorrente ha dichiarato di rinunciare al ricorso a norma dell’art. 390 c.p.c., non avendo più interesse alla coltivazione del contenzioso essendo venuta meno la ragione del contendere.

P.Q.M.

Dichiara estinto il giudizio per rinuncia. Compensa le spese fra le parti.

Così deciso in Roma, il 13 febbraio 2019.

Depositato in Cancelleria il 22 marzo 2019

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA