Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 7941 del 31/03/2010

Cassazione civile sez. I, 31/03/2010, (ud. 11/02/2010, dep. 31/03/2010), n.7941

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE PRIMA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. LUCCIOLI Maria Gabriella – Presidente –

Dott. FELICETTI Francesco – rel. Consigliere –

Dott. SALVAGO Salvatore – Consigliere –

Dott. DI PALMA Salvatore – Consigliere –

Dott. SCHIRO’ Stefano – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso proposto da:

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO IL TRIBUNALE PER I MINORENNI DI

PALERMO;

– ricorrenti –

contro

D.M.G., M.V.;

– intimati –

avverso l’ordinanza del TRIBUNALE PER I MINORENNI di PALERMO,

depositata l’08/05/2009;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

11/02/2010 dal Consigliere Dott. FELICETTI Francesco;

lette le conclusioni scritte del Cons. Deleg. FELICETTI: propone la

fissazione del ricorso in Camera di consiglio.

 

Fatto

FATTO E DIRITTO

Ritenuto che il tribunale per i minorenni di Palermo, con ordinanza depositata l’8 maggio 2009, ha richiesto d’ufficio regolamento di competenza nei confronti del giudice tutelare di quella citta’, in relazione al provvedimento, emesso in data 7 febbraio 2009 dal giudice tutelare, di nomina del tutore al minore M.L., nella persona di C.A., che con la medesima ordinanza veniva sospeso da detto ufficio;

che nell’ordinanza si espone che in relazione al minore risultava aperto un procedimento per la dichiarazione dello stato di adottabilita’, per cui la nomina del tutore doveva ritenersi di competenza del tribunale per i minorenni e non del giudice tutelare e che, inoltre, non ne sussistevano le condizioni, non essendo stati i genitori del minore dichiarati decaduti dalla potesta’ genitoriale;

considerato che dall’esame degli atti detto procedimento risultava effettivamente gia’ pendente al momento del provvedimento del giudice tutelare e che il minore, al momento, era collocato presso una comunita’, ma era stato disposto un progetto per il rientro nella famiglia naturale;

che a norma della L. n. 184 del 1983, art. 10, comma 3 avvenuta l’apertura del procedimento relativo all’accertamento dello stato di adottabilita’, al tribunale per i minorenni e’ attribuito il potere di disporre “ogni opportuno provvedimento provvisorio nell’interesse del minore”, compresa la sospensione della potesta’ dei genitori sul minore, la sospensione delle funzioni del tutore e la nomina di un tutore provvisorio, mentre allo stesso tribunale, dopo la dichiarazione dello stato di adottabilita’, l’art. 19 attribuisce il potere di nominare il tutore;

che pertanto, avvenuta – come nel caso di specie – l’apertura del procedimento relativo all’accertamento dello stato di adottabilita’, deve ritenersi che la competenza ad adottare, ove ne ricorrano le condizioni, il provvedimento di nomina, prima in via provvisoria e poi in via definitiva, del tutore al minore e’ di competenza del tribunale per i minorenni;

che il provvedimento del giudice tutelare va quindi cassato e va dichiarata la competenza del tribunale per i minorenni;

che nulla va disposto in tema di spese.

PQM

LA CORTE DI CASSAZIONE Pronunciando sull’istanza dichiara la competenza del tribunale per i minorenni e cassa il provvedimento del giudice tutelare.

Cosi’ deciso in Roma, nella Camera di consiglio della Sezione Prima Civile, il 11 febbraio 2009.

Depositato in Cancelleria il 31 marzo 2010

Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA