Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 7735 del 24/03/2017

Cassazione civile, sez. VI, 24/03/2017, (ud. 12/01/2017, dep.24/03/2017),  n. 7735

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 3

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. FRASCA Raffaele – Presidente –

Dott. SCARANO Luigi Alessandro – rel. Consigliere –

Dott. POSITANO Gabriele – Consigliere –

Dott. DELL’UTRI Marco – Consigliere –

Dott. PELLECCHIA Antonella – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 10163/2016 proposto da:

FCA ITALY SPA, in persona del suo procuratore, elettivamente

domiciliata in ROMA, CORSO VITTORIO EMANUELE II 18, presso lo studio

del Dott. GIANMARCO GREZ, rappresentata e difesa dall’avvocato CARLO

GUFONI, giusta procura alle liti a margine del ricorso;

– ricorrente –

contro

M.B., elettivamente domiciliata in ROMA, VIA

ELEONORA DUSE 35, presso lo studio dell’avvocato FRANCESCO

PAPPALARDO, rappresentata e difesa dall’avvocato IRENE SABA, giusta

procura speciale in calce al controricorso;

– controricorrente –

avverso la sentenza n. 1784/2015 della CORTE D’APPELLO di FIRENZE del

6/10/2015, depositata il 23/10/2015;

udita la relazione della causa svolta nella Camera di consiglio del

12/01/2017 dal Consigliere Relatore Dott. LUIGI ALESSANDRO SCARANO.

Fatto

RITENUTO IN FATTO E CONSIDERATO IN DIRITTO

Con sentenza del 23/10/2015 la Corte d’Appello di Firenze ha respinto il gravame interposto dalla società Fiat Group Automobiles s.p.a. in relazione alla pronunzia Trib. Lucca n. 213/2013, di accoglimento della domanda nei suoi confronti proposta dalla sig. M.B. di risarcimento del danno alla salute di natura psichica sofferto in conseguenza di difetto dell’autoveicolo dalla medesima “acquistato e guidato per la difficoltà di riuscire ad arrestare il mezzo… mentre eseguiva un sorpasso sulla strada statale del (OMISSIS) con l’autovettura Lancia Musa si ritrovava nell’impossibilità di staccare il pedale dell’acceleratore che restava completamente premuto e bloccato e quindi rallentare la marcia del veicolo stesso”.

Avverso la suindicata pronunzia della corte di merito la società Fiat Group Automobiles s.p.a. propone ora ricorso per cassazione, affidato a 2 motivi, illustrati da memoria.

Resiste con controricorso la M..

E’ stata comunicata al P.G. e notificata ai difensori delle parti costituite proposta ex art. 380 bis c.p.c..

A seguito della discussione sul ricorso tenuta nella camera di consiglio il Collegio ha ravvisato ricorrere nella specie l’ipotesi ex art. 380 bis c.p.c., u.c..

PQM

La Corte rimette la causa alla pubblica udienza.

Così deciso in Roma, il 12 gennaio 2017.

Depositato in Cancelleria il 24 marzo 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA