Sentenza Sentenza Cassazione Civile n. 7724 del 24/03/2017


Clicca qui per richiedere la rimozione dei dati personali dalla sentenza

Cassazione civile, sez. VI, 24/03/2017, (ud. 13/01/2017, dep.24/03/2017),  n. 7724

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE 2

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. PETITTI Stefano – Presidente –

Dott. ORILIA Lorenzo – Consigliere –

Dott. GIUSTI Alberto – Consigliere –

Dott. SCALISI Antonino – rel. Consigliere –

Dott. CRISCUOLO Mauro – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ORDINANZA INTERLOCUTORIA

sul ricorso 24613-2015 proposto da:

M.A., G.D., D.G.G.,

elettivamente domiciliati in ROMA, VIA TIMAVO 12, presso lo studio

dell’avvocato M.A., che rappresenta e difende sè

medesima e gli altri, giusta procura in calce al ricorso;

– ricorrente –

contro

ASPERIENCE S.R.L. con Socio Unico, (già ASPERIENCE SPA, già DATA

MANAGEMENT SPA), (P.I. (OMISSIS)), in persona dell’Amministratore

Unico, elettivamente domiciliata in ROMA, PIAZZA ADRIANA 8, presso

lo studio dell’avvocato GIOVANNI FRANCESCO BIASIOTTI MOGLIAZZA, che

la rappresenta e difende, giusta procura in calce al controricorso;

– controricorrente –

e contro

SISTEMA NETWORK DI G.F. & C SAS;

– intimato –

avverso l’ordinanza 5685/2015, emessa il 23/05/2015, della CORTE

D’APPELLO di ROMA, depositata il 22/06/2015;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio non

partecipata del 13/01/2017 dal Consigliere Relatore Dott. ANTONINO

SCALISI.

Fatto

FATTO E DIRITTO

Preso atto che:

il Consigliere relatore dott. A. Scalisi ha proposto che la controversia fosse trattata in Camera di Consiglio non partecipata dalla Sesta Sezione Civile di questa Corte, ritenendo il ricorso manifestamente infondato.

La proposta del relatore è stata notificata alle parti. In prossimità dell’udienza camerale la ricorrente M.A. ha depositato memoria con istanza di rinvio a nuovo ruolo per l’emissione della proposta con motivazione.

Il Collegio letti gli atti del procedimento di cui in epigrafe.

Ritenuto che:

non ricorrono i presupposti per l’immediata definizione camerale, ai sensi dell’art. 375 c.p.c., rinvia la causa alla Pubblica Udienza della Seconda Sezione Civile di Questa Corte di Cassazione.

PQM

La Corte rinvia la causa al Presidente della Sezione Seconda della Corte di cassazione per la fissazione della pubblica udienza.

Così deciso in Roma, nella Camera di Consiglio della Sezione Sesta Civile – 2 di questa Corte di Cassazione, il 13 gennaio 2017.

Depositato in Cancelleria il 24 marzo 2017

LEGGI ANCHE


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA